Notizie Nazionali Cronaca

Mafia: 16 arresti a Palermo: il boss Greco puntava sul business delle sepolture

La forza intimidatrice degli «uomini d'onore» raggiungeva dimensioni ancora più invasive

Print Friendly and PDF

E' rimasto alla storica famiglia dei Greco lo scettro sul mandamento di Ciaculli. Il particolare emerge dall'inchiesta di polizia e carabinieri che oggi hanno fermato 16 persone per mafia ed estorsione. In cella, tra gli altri, è finito Giuseppe Greco, 63 anni, cugino di Leandro Greco, il giovanissimo referente della commissione provinciale di cosa nostra e capo mandamento di Ciaculli, arrestato due anni fa. È stato accertato che a seguito dell'arresto di Leandro Greco il mandamento mafioso è stato retto da Giuseppe che si è occupato di tenere i rapporti con le famiglie mafiose di Brancaccio, Roccella e Corso dei Mille. Il presupposto per assicurare nel tempo ai due l'egemonia sugli altri clan assorbiti sotto l'influenza del mandamento mafioso di Ciaculli è stato assicurato dal rapporto di parentela con il noto boss mafioso Michele Greco detto «il papa». Leandro ne è infatti nipote in linea diretta mentre Giuseppe è figlio di Salvatore greco, detto "Il senatore", fratello di Michele. Le indagini hanno accertato anche il ruolo di Ignazio Ingrassia detto «il boiacane». L'anziano mafioso ha fornito il suo apporto al vertice del mandamento nella gestione degli affari. Il duumvirato Greco Ingrassia si è infatti occupato di gestire le dinamiche legate al sostentamento economico delle famiglie dei carcerati cercando le risorse grazie ad una vasta e complicata rete di attività illecite. Il vertice imponeva un vero e proprio controllo capillare del territorio intervenendo nella compravendita di terreni e immobili e gestendo il mercato della droga. La sensaleria caratterizza storicamente il modus operandi delle cosche e costituisce un caratteristico strumento di imposizione della loro egemonia sul territorio. Le indagini hanno accertato che la forza intimidatrice degli uomini d'onore di Ciaculli era in grado di raggiungere dimensioni ancora più invasive rispetto alla mera richiesta del pagamento di una tangente sulla compravendita di immobili e terreni. Greco, con alcuni complici, ha infatti in un'occasione imposto la vendita di un immobile in favore di un uomo d'onore obbligando il legittimo promesso acquirente a rinunciare all'affare. Sempre secondo l’inchiesta, la mafia del «mandamento» di Ciaculli, in grave emergenza economica, avrebbe voluto mettere le mani sull'emergenza sepolture per fare soldi. Il boss Giuseppe Greco avrebbe chiesto a Filippo Bisconti, ex capomafia di Belmonte Mezzagno, oggi collaboratore di giustizia, di realizzare un cimitero privato. «Ha sempre gestito le terre di famiglia - ha raccontato Bisconti - a un certo punto ebbe un tracollo finanziario, non so perché. Mi propose di realizzare un cimitero privato per Palermo, facemmo alcuni incontri per discutere dell'affare». Progetti che al momento sembra siano rimasti tali. Per il questore di Palermo, Leopoldo Laricchia, «in un mandamento mafioso storico e radicato come quello di Brancaccio l'attività del racket non è mai cessata. Dai riscontri investigativi si conferma che la mafia trae sostentamento da racket e droga. Il racket serve per mantenere le famiglie dei carcerati. Anche durante il lockdown le estorsioni sono andate avanti, certo con qualche difficoltà». Ricostruite almeno 50 estorsioni, «e altre 50 sappiamo che sono avvenute ma non abbiamo elementi probatori certi». Il questore piega che «sono state prese di mira tutte le attività commerciali. Gli uomini di cosa nostra avevano difficoltà a riscuotere il pizzo e dovevano giustificarsi anche con i parenti dei carcerati che non ricevevano il sostegno economico atteso. Così a volte le mogli dei detenuti minacciavano i boss per il mancato assegno mensile prospettando la possibilità di fare pentire i parenti». 

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
20/07/2021 13:44:46


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Covid, l’annuncio di Palazzo Chigi: “Un milione di vaccini Pfizer in più a partire da agosto” >>>

Mantova, morto lo pneumologo Giuseppe De Donno >>>

Musica, è morto il cantante Gianni Nazzaro >>>

Green Pass: Palazzo Chigi rilancia app per evitare 'falsi' >>>

Brescia: bidello abusava degli studenti, arrestato >>>

Roma: “C’è una bomba al Colosseo, alla Fontana di Trevi, alla Stazione Termini” >>>

Se non usiamo la testa tra 14 giorni potremmo contare dai 20 mila ai 32 mila contagi al giorno >>>

Morto a Roma lo “chef dei poveri” Dino Impagliazzo >>>

Covid, nella scuola oltre 200mila non vaccinati >>>

Ventimiglia, il parroco nega a una ragazzina di fare la chierichetta >>>