Notizie Nazionali Cronaca

Covid, Speranza: "Sulla proroga dello stato d'emergenza discussione in corso"

"Per i vaccini ai bimbi fidarsi dei pediatri"

Print Friendly and PDF

In merito alle discussioni sulla proroga o meno dello stato di emergenza in Italia "aspetteremo il tempo necessario per consolidare una riflessione che è in corso e poi faremo le nostre valutazioni". Lo sostiene il ministro della Salute, Roberto Speranza. Sull'obbligo vaccinale, invece, "ogni Paese fa le valutazioni con i dati che ha. Noi siamo stati i primi a imporre l'obbligo per il personale sanitario. Tutte le discussioni sono legittime", aggiunge.

Discussioni legittime - Ad oggi, secondo Speranza, discussioni sull'eventuale proroga dello stato d'emergenza "non sono ancora mature in seno al governo, aspetteremo ancora il tempo necessario per consolidare una riflessione che sicuramente è in corso e poi faremo le nostre valutazioni". Il ministro della Salute ha poi ribadito, in merito all'obbligo vaccinale, come il nostro Paese sia stato il primo a imporre l'obbligo al personale sanitario: "E oggi quasi tutti i Paesi europei ci hanno seguito su questa linea e oggi ci sono anche altre categorie in Italia che hanno un obbligo", ha detto. 

Vaccini strumento essenziale - "Penso che su questo sia legittima la discussione che uno compie, quella dell'Oms, dei Paesi che in queste ore stanno aprendo una discussione. Io insisto su un punto: che il vaccino è il vero strumento essenziale. Quindi tutte le strade che aiutano ad aumentare il tasso di vaccinazione sicuramente aiutano i Paesi a tenere sotto controllo questa pandemia", ha aggiunto Speranza. 

Fidarsi dei pediatri - Speranza ha poi parlato anche dei vaccini per i più piccoli. "La vaccinazione per i bambini in Italia partirà il 16 dicembre, com'è stato già annunciato dal commissario Figliuolo, la mia opinione è che le persone devono fidarsi dei nostri pediatri di libera scelta", ha spiegato. "Abbiamo la fortuna di essere un grande Paese con pediatri di grandissima qualità, persone che hanno dedicato la loro vita ai nostri figli. Su una materia così delicata bisogna fidarsi di chi ha dedicato una vita a questa materia, non ci si può affidare a un social, a un talk show o a una battuta televisiva", ha sottolineato.

notizia e foto tratte da Tgcom 24
© Riproduzione riservata
08/12/2021 06:57:23


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Covid, per ritirare la pensione in Posta non servirà il Green pass >>>

Viareggio, arrestato il 44enne barricato in casa >>>

Ruby ter: processo a Berlusconi rinviato al 16 febbraio >>>

Ministero: in Italia l'11,8% dei lavoratori si trova in situazione di povertà >>>

Beppe Grillo e il patron di Moby indagati per i contratti pubblicitari per il blog >>>

Morta Elena Curti, l'ultima figlia naturale di Benito Mussolini >>>

Col braccio in silicone per il vaccino, l'odontoiatra non è più sospeso >>>

Udine, scritta con minacce di morte al governatore Fedriga sul muro di un supermercato >>>

Morte di David Rossi, mail alterate “quando il pc era nella disponibilità della famiglia” >>>

Covid, Sileri: "Omicron? Non c'è scampo, raggiungerà tutti gli italiani" >>>