Notizie Nazionali Cronaca

Dopo l’attacco dell'Isis in Russia anche in Italia è scattata l'allerta terrorismo

Particolare attenzione a luoghi di preghiera, ambasciate, stazioni e aeroporti

Print Friendly and PDF

L'attenzione era già alta, anzi come dicono gli addetti ai lavori, il sistema di sicurezza e protezione del nostro Paese era a livelli di 'massima attenzione'. Dopo i due conflitti che infiammano parti del mondo non così lontane dall'Italia, e anche in occasione delle molte manifestazioni che nei mesi si sono succedute, per gli oltre 28mila obiettivi ritenuti sensibili era stato rafforzato il dispositivo delle misure di sicurezza. Ma ieri sera, e via via con il passare delle ore e la consapevolezza che a Mosca si è trattato di un atto terroristico, il Viminale ha disposto un ulteriore innalzamento delle misure di sicurezza su una serie di luoghi sensibili. Dopo le immagini che hanno fatto il giro del mondo di un gruppo di uomini armati che fa irruzione in una sala da concerti aprendo il fuoco sugli spettatori facendo una carneficina, anche in Italia è scattata l'allerta terrorismo.

Naturalmente una particolare attenzione viene dedicata, nel mettere a punto il dispositivo, a luoghi di preghiera, in particolare sinagoghe, ambasciate e hub principali dei trasporti come stazioni e aeroporti. Sotto i riflettori ci sono quindi una serie di obiettivi sensibili già presidiati o comunque tenuti sotto controllo dagli uomini delle forze dell'ordine. Per questo, si apprende da fonti del Viminale, lunedì mattina al Viminale ci sarà una riunione del Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica dedicata ad una analisi della situazione dopo il sanguinario attacco a Mosca.

Un attacco che lo stesso ministro dell'interno Matteo Piantedosi ha condannato con forza. "Una ferma condanna per il sanguinoso attacco terroristico che ha colpito la città di Mosca. L'orrore di una violenza folle si è abbattuta su centinaia di civili, con un tragico bilancio che vede tra le molte vittime innocenti anche dei bambini. Alle famiglie di chi ha perso la vita e a coloro che sono rimasti feriti a causa del vile agguato va la mia commossa vicinanza", ha detto il ministro. In settimana si era già riunito il comitato nazionale per decidere le misure in vista della settimana santa e delle festività di Pasqua. In quella sede il ministro Piantedosi aveva già evidenziato la necessità di mantenere alta l'attenzione proprio in occasione delle festività, dove in effetti sono previsti particolari affollamenti in diversi luoghi e città turistiche. Il dispositivo di prevenzione, dell'intelligence e delle forze dell'ordine, del resto non è mai stato abbassato, anzi è stato rafforzato dopo l'attacco di Hamas a Israele il 7 ottobre.

L'attentato sanguinario in una sala da concerti a Mosca ha dunque ulteriormente incentivato la necessità di mantenere la guardia alta a protezione di obiettivi sensibili. Obiettivi già sotto tutela anche alla luce di quanto avviene nel resto dell'Europa dove nel corso dei mesi passati, ad esempio, sono stati fermati presunti uomini di Hamas che preparavano attacchi in Germania. In Italia è stato più volte ribadito che non ci sono segnali su concrete progettazioni di azioni violente, ma l'antiterrorismo, così come l'intelligence, sorveglia gli ambienti più a rischio con un continuo monitoraggio anche negli istituti penitenziari e sul web. Una attenzione massima scattata anche all'indomani della presunta rivendicazione del lancio delle due bottiglie molotov contro il consolato Usa a Firenze della notte tra il 31 gennaio e l'1 febbraio. Un filmato di due minuti con un messaggio in arabo e i sottotitoli in italiano, fatto arrivare in alcune redazioni giornalistiche.

Notizia e Foto tratte da Tiscali
© Riproduzione riservata
23/03/2024 18:53:17


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Bimbo ucciso dal pitbull. "Orrore di urla e sangue" >>>

Chico Forti rientra oggi in Italia. "Per me ora comincia la rinascita" >>>

Franco di Mare è morto: il "sì" a Giulia come ultimo atto d'amore dell'angelo di Sarajevo >>>

Ritrovato il capolavoro di Michelangelo di cui si erano perse le tracce: era in un caveau di Ginevra >>>

Lasciò morire di stenti la figlia, Alessia Pifferi condannata all'ergastolo >>>

Minorenni trasformate in prostitute, 10 arresti a Bari. Finiti ai domiciliari anche due clienti >>>

Mentana minaccia in diretta le dimissioni. Lo scontro con Lilli Gruber diventa uno scontro con La7 >>>

Ai domiciliari il governatore della Liguria Toti: le pesanti accuse >>>

Eseguivano lavori fognari, cinque operai morti nel Palermitano >>>

Si sgancia l'aerofune su cui stava facendo l'esperienza della Fly Emotion: morta una 41enne >>>