Notizie dal Mondo Costume e Società

Taiwan legalizza i matrimoni gay: “Siamo un esempio per tutta l’Asia”

E' il primo Paese nel Continente. La presidente Tsai Ing-wen: un grande passo avanti

Print Friendly and PDF

Dopo anni di dibattiti che hanno lacerato l’opinione pubblica e infiammato la vita politica, Taiwan ha legalizzato i matrimoni tra persone dello stesso e l’isola così è diventata il primo paese in Asia a consentire alle coppie omosessuali di sposarsi. A partire da venerdì prossimo, i taiwanesi potranno formare «unioni permanenti ed esclusive» tra persone dello stesso sesso e «registrare il matrimonio» negli uffici del governo. Nella Giornata Mondiale contro l’Omofobia, migliaia di attivisti della vivace comunità Lgbt di Formosa hanno sfidato la pioggia per attendere davanti alla Yuan Legislativa lo storico voto del parlamento. «Taiwan, #LoveWon», ha subito twittato la presidente Tsai Ing-wen. «Abbiamo fatto un grande passo avanti verso la vera uguaglianza e reso Taiwan un paese migliore».

Il voto del parlamento di Taipei avviene due anni dopo la pronuncia della Corte Costituzionale che aveva definito la legge sul matrimonio - che limitava solo a un uomo e una donna la possibilità di sposarsi - una violazione del principio costituzionale dell’uguaglianza dei diritti per tutti i cittadini. I giudici avevano dato alla Yuan Legislativa 24 mesi di tempo per emendare la legge o per scriverne una nuova che garantisse diritti anche alle coppie omosessuali. La Corte costituzione aveva quindi ammonito che se il parlamento di Taiwan non fosse riuscito a trovare una sintesi politica, a partire dal 24 maggio le coppie dello stesso sesso avrebbero comunque potuto registrare la loro unione.

Il matrimonio egualitario e i diritti delle minoranze erano stati una delle bandiere alzate da Tsai Ing-wen durante la campagna elettorale che l’ha portata nel 2016 a essere la prima leader donna nel mondo di cultura cinese. Una battuta d’arresto c’è però stata lo scorso novembre quando - dopo una dura battaglia condotta da gruppi religiosi e tradizionalisti - la grande maggioranza dei taiwanesi ha respinto in una serie di referendum ogni ipotesi che il matrimonio fosse qualcosa di diverso dall’unione tra un uomo e una donna. «A Taiwan un matrimonio entra in vigore nel momento in cui viene registrato, così che non c’è dubbio che consentire la registrazione è un riconoscimento del matrimonio», dice Victoria Hsu, avvocato e attivista Lgbt. La legge approvata da Taiwan non riconosce alle coppie omosessuali la piena possibilità di adozione, anche se è previsto il diritto di uno dei partner di adottare i figli naturali dell’altro. «Oggi abbiamo la possibilità di fare la storia e mostrare al mondo che i valori progressisti possono mettere radici anche in una società dell’Asia orientale», ha scritto prima del voto Tsai Ing-wen.

Divieti e lapidazioni

Mentre Taiwan si conferma una delle società più aperte e progressiste della regione, il voto del parlamento di Taipei ha anche alimentato la speranza tra gli attivisti Lgbt in diversi paesi dell’Asia.

Nelle scorse settimane il Brunei ha introdotto la lapidazione per omosessuali e adulteri, anche se il sultano Hassanal Bolkiah ha poi chiarito che la monarchia del Borneo continuerà ad applicare una moratoria sulle esecuzioni. Se da tempo in Vietnam e Thailandia prosegue il dibattito sulla legalizzazione delle unioni tra persone dello stesso sesso, in altri paesi del sud-est asiatico - Singapore, Malaysia e la provincia indonesiana di Aceh - l’omosessualità è ancora considerata un crimine.

Solo nel 1997 la Cina ha depenalizzato i rapporti tra persone dello stesso sesso e quattro anni dopo ha tolto l’omosessualità dall’elenco delle malattie psichiatriche. «La decisione di Taiwan - si scriveva su Weibo - dimostra che il matrimonio gay è accettabile nella cultura cinese ed è quindi probabile che tra qualche anno anche la Cina legalizzerà le unioni omosessuali».

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
18/05/2019 21:26:26


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Costume e Società

Naomi respinta dall'hotel perché nera >>>

Taiwan legalizza i matrimoni gay: “Siamo un esempio per tutta l’Asia” >>>

È nato il Royal baby di Harry e Meghan, è un maschio >>>

“Esilio” in Africa per Harry e Meghan dopo la nascita del bimbo >>>

Record di stalker per la Royal Family, ossessionati dalle nozze di Harry e Meghan >>>

Amsterdam vieta le visite guidate nel quartiere a luci rosse >>>

Gli Usa lanciano una campagna globale a difesa dei diritti gay >>>

“Due figli bastano”: l’Egitto vuol contenere l’esplosione demografica >>>

Angola, l'omosessualità non è più reato >>>

Kim Kardashian fotografata in groppa a un elefante scatena le proteste degli animalisti >>>