Notizie dal Mondo Economia

Cina, nuovi dazi su 75 miliardi di dollari di importazioni Usa

Spazieranno dal 5 al 10% ed entreranno in vigore con la stessa tempistica di quelli americani

Print Friendly and PDF

Aveva detto che sarebbe stata costretta a reagire con delle ritorsioni. Oggi è arrivata la conferma: la Cina ha deciso di rispondere ai dazi del 10% che gli Usa imporranno dal primo settembre su 300 miliardi di dollari di importazioni cinesi. Lo farà adottando nuovi dazi su 75 miliardi di dollari di importazioni statunitensi, anche sulle auto Made in Usa.

I dazi riguarderanno 5.078 prodotti e andranno dal 5% al 10%, secondo quanto annunciato dall'ufficio del Consiglio di Stato che si occupa di imposizioni doganali: un primo round dall’1 settembre e un secondo dal 15 dicembre (la data in cui il governo Trump ha deciso di posticipare, per salvare lo shopping natalizio, l'entrata in vigore di dazi su smartphone, laptop, monitor, giocattoli, console per videogiochi e certi capi d'abbigliamento). 

Immediata la ricaduta sulle Borse. A Wall Street i future sul Dow Jones scendono dello 0,42%, quelli sullo S&P dello 0,6% e quelli sul Nasdaq dello 0,82%. Il petrolio cala: le quotazioni perdono il 2,4% a 54,03 dollari al barile. Anche le Borse europee virano in negativo. Londra guadagna lo 0,3%, Milano perde lo 0,9%, Francoforte lo 0,55% e Parigi lo 0,4%. 

Notizia e Foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
24/08/2019 08:49:03


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

Volkswagen taglia 9.500 posti di lavoro, tre stabilimenti verso la chiusura >>>

Ryanair lancia un’offerta di un milione di posti a partire da 5 euro >>>

Amazon cresce ancora: Jeff Bezos vale oltre 200 miliardi di dollari >>>

Apple è la prima società che vale più di 2.000 miliardi di dollari >>>

Crollo storico per il Pil in Giappone: -7,8% nel secondo trimestre >>>

Traffico aereo, previsto crollo del 60% nel 2020 >>>

Taiwan vuole un accordo di libero scambio con gli Usa >>>

Il coronavirus spinge il Regno Unito in recessione: il Pil cala del 20,4% >>>

Coronavirus, l’allarme di Spence: “Niente sarà più come prima” >>>

Germania: crollo storico Pil, -10,1% nel secondo trimestre. Disoccupazione al 6,3% >>>