Opinionisti Olinto Gherardi

Giuro & abiuro

La politica é un enorme mangiatoia

Print Friendly and PDF

A cosa poi serva giurare sulla Costituzione, che è la base fondante della nostra Repubblica, non è molto chiaro, a fronte della semplicità disarmante con la quale si disattende la più naturale serietà degli interpreti. La legislatura iniziata 14 mesi fa e clamorosamente buttata giù dal palco da uno degli interpreti, preso da un raptor veloci di cannibalismo poteriale, ingannato, forse, dall’alto numero di like sui socialist, non considerando che i like non sono voti elettorali. Chi doveva mostrare coerenza ha glissato, ha fatto due conti veloci e convenuto, con o senza piattaforme, che fanculo Salvini e meglio i piddini. Poltronicamente parlando, la mangiatoia fa gola a tutti, anche a chi professava incorruttibilità incrollabile, onestà inattaccabile promettendo crociate irrealizzabili contro il malaffare, la corruzione, la furberia diffusa di stampo superiore. E così chi parlava bene ha razzolato male (ne’ più e ne’ meno come gli altri) ed è tornato a giurare per la seconda volta in meno di due anni, fedeltà alla Costituzione, allo Stato, ai Cittadini, con la pretesa che questi ultimi (i Cittadini) abbocchino ancora una volta all’ennesimo inciucio che di politico non ha niente, ma di intrallazzico ha potenzialità sconfinate, solo se si pensa alla greppia dei Clandestini (questo sono, non usate altri termini o sinonimi). Ha cambiato le facce di bronzo da presentare al volgo, unità poco usate pubblicamente, ma al servizio dei truffaldini da sempre, mercenari ben pagati ed istruiti, non nuovi a nefandezze (Lamorgese Docet) ha riassicurato il volgo che il governovo lavorerà nell’interesse primario dei Cittadini ….si, va beh, ciaone. Le prime mosse del neonato insieme autorespingente lasciano intravedere il peggio del peggio, smontando sistematicamente le poche cose che il fascista (cos’è un fascista oggi ?) leghista verde era riuscito ad ottenere fra cento no sequenziali degli allentati di governo. E’ evidente dalle reazioni della cricca di Bruxelles, quanto fosse temuto il bagordante gretto Homus Papeetis, aizzatore di cani alla salita, incitatore di Iodio (al mare è normale) sovversiva anima maligna che attentava ai salotti buoni, ai parties del ceto alto super buonista accozzaglista, che toglieva terraferma sotto i traballanti passi alcoolici di Juncker, e le velenose dichiarazioni di Mosconcino, esponente dell’oltralpe intollerante verso la Storia dei vicini di casa. Ci sarebbero mille argomenti per obbiettare al fare insulso dell’urobba e dei servi stivalici, ci sarebbero mille e più motivi affinché le coscienze degli elettori insorgessero finalmente verso chi promette di dare e poi invece prende e continua a prendere sempre più; basterebbe semplicemente non votarli più, in modo che se vogliono governare solo loro debbano fare un colpo di stato, il quale giustificherebbe a quel punto la rivolta, la ribellione, la ribollita, pacifica e mai violenta, la violenza è l’arma dei vigliacchi e dei prepotenti ed ha mille sfaccettature, una delle quali è l’attuale governovo. E’ una violenza psicologica non indifferente, dedicata alle menti pensanti (mi scuso, non intendo offendere nessuno) cioè quelle menti attente ed attive che giungono prima di altre alla conclusione di una certa mossa, quelle che a differenza della massa ovina pascolante capiscono in anticipo a cosa porterà questa o quella dichiarazione o decisione. Quelle che in alcuni casi provano ad informare il gregge di ciò che i lupi vogliono fare, ma vengono puntualmente ignorati o additati quali fascisti (cos’è un fascista oggi ?) e via dicendo. Quindi torno a chiedermi a cosa serva giurare sulla Costituzione se poi pur di rimanere nella posizione di privilegio rinneghi anche tua madre, non sei un uomo, sei un lestofante traditore dei tuoi stessi elettori in primis e se fossi stato veramente un uomo, non lo avresti mai fatto, in quanto la vergogna ti avrebbe ucciso, invece lo hai fatto ed alzi anche la voce adesso, accusando chi era alleato di aver tradito. Invece hai, avete tradito, anche coloro che simpatizzavano ed intravedevano qualcosa di positivo e diverso che stava crescendo lentamente, avete illuso una Nazione ed i suoi Cittadini di stravolgere lo stato delle cose in essere e riportare la normalità, la legalità, la giustizia…ma quando mai ! L’ennesimo quaquaraquà venduto alla feccia più ignobile degli ultimi 25 anni, per una manciata di poltrone in parlatorio, per una decina di sottosegretari e qualche viceministro, di segreterie e ministeri che contano quanto il due di briscola. Ti hanno già escluso dal governo dandoti il ministero degli esteri, come far cucinare il pelapatate invece del cuoco, ma ancora pensi di essere nel giusto e di aver salvato il Paese. Non ho altre parole da poter dedicare al niente assoluto, non trovo aggettivi diversi da quelli in uso comune, quelli dei quali tu ed il tuo movimiento lento avete abusato, vomitandoli per mesi addosso ai vostri attuali alleati di poltrona, che da veri professionisti del mestiere più antico del mondo si vendono a cani e porci pur di sopravvivere e farsi mantenere. Leggevo i primi tempi dell’inciucio orrido commenti del tipo… il movimento potrà anche sparire in nome del bene del Paese … indubbiamente una filosofia suicida volta al prossimo od anche un dispetto a se stessi per far dispetto ad uno solo… come quello che se lo tagliò perché la moglie lo cornificava… Quanta tristezza mi ha procurato questa cosa, quanta delusione da una parte, ma anche una personale soddisfazione dall’altra, di non essermi mai fidato del tutto dei vari diMa, DiBa, Brillo e Casadileggio ed i fatti di oggi mi danno più che ragione e per par condicio (quella che non usate voi) posso dire che nemmeno di Salvino mi sono mai fidato del tutto. Speriamo che spariate alla svelta dal panorama nazionale, voi e i vostri allevati. Gli Italiani, quelli che amano il proprio Paese, meritano ben altro, non quattro saltimbanchi maneggioni che si presumono anche furbi ed acuti, oltre che non all’altezza di guidare una Nazione, rispettando il volere e gli interessi di chi vi aveva scelti a rappresentarli.

Olinto Gherardi
© Riproduzione riservata
24/09/2019 09:09:21

Olinto Gherardi

Operaio – Scrittore - Apolitico – 21 anni nel Gruppo Sbandieratori di Sansepolcro dall’avvento del Dott. Piero Gennaioli - Scrittore di poesie - Due pubblicazioni nel 2013(Lo Sbandieratore di Emozioni) e 2015 (All’ombra della Torre) con lo pseudonimo di Uguccione de’ Fiaschi – Collabora alla mostra fotografica di Francesca & Angelo Petruzzi, ManiAnime del Borgo 2016 – Attenzione rivolta al territorio, al Borgo ed al suo patrimonio artistico; diretto e chiaro nell’esposizione del pensiero critico, ma costruttivo. Fotografo amatoriale per hobby-Calcio e Pallavolo gli sports seguiti in prevalenza. redazione@saturnonotizie.it


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Olinto Gherardi

Commedia triste >>>

La mala educacion >>>

Sea Capitan, Sea Watch… >>>

Semianalfabeti al governo >>>

Il Salone dell’Antifascismo >>>

Cristianesimo ed Islamismo >>>

Il comizio... >>>

Tragedia occupazionale >>>

Puntando dita >>>

I ponti di S.Stefano County >>>