Opinionisti Monia Mariani

Il momento della gratitudine

La perdita massiccia di genitori e nonni ci fa crescere quel sentimento innato chiamato gratitudine

Print Friendly and PDF

L’ora del dolore e’ anche il momento della gratitudine. Per i nostri anziani che se ne sono andati tutti insieme in poco tempo.

Grandi vecchi scomparsi senza qualcuno che li potesse piangere come avrebbe voluto e come loro avrebbero magari meritato. Certo se ne sarebbero andati ugualmente, ma vedere che una generazione sia stata spazzata via crea immenso dolore. Qualcuno ha detto che Covid19 sia stato una sorta di equilibratore demografico, di spazzino e che stia facendo un lavoro utile almeno dal punto di vista demografico: meno inquinamento, selezione naturale dei più deboli, preferenza per le donne rispetto agli uomini, ma la verità e’ che ha lasciato tanto vuoto e smarrimento. La perdita massiccia di genitori e nonni ci fa crescere quel sentimento innato chiamato gratitudine per aprirci le porte della memoria.  Quella sensazione di ingiustizia in tutte queste morti ha reso l’esperienza Generazionale.  Ma tutto questo non dovremo mai dimenticarlo, anche quando forse un giorno sarà tutto alle spalle, e dovremmo invece serbarne memoria e rispetto. Un rispetto e un grazie per una generazione che ha creato il paese del dopoguerra, che ha reso le nostre case calde e confortevoli, che ha messo pane in abbondanza sulle nostre tavole, che ha vestito figli e nipoti, regalato vacanze e feste e che ha dato la speranza di un futuro. Ricordiamo tutto questo quando arriveranno i prossimi tagli alla previdenza sociale e alla sanità pubblica.  

Redazione
© Riproduzione riservata
18/05/2020 14:49:43

Monia Mariani

Appassionata di scrittura e narrativa e, da sempre, interessata a tematiche sociali. Ha finora pubblicato tre romanzi biografici. Il Maestro (2008), ispirato alla vita del biturgense Gino Tarducci, La Leggenda di Zillone (2010) autobiografia dell’ex pugile professionista Pietro Besi, e La Tortuga (2013) ispirato alla vita del fiorentino Giacomo Papini, cercatore di diamanti in Venezuela. Sta lavorando ad altre storie da raccontare.


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Monia Mariani

Le misure più rigide >>>

Niente e nessuno sarà più come prima >>>

Siamo il paese delle culle vuote >>>

Poveri ragazzi >>>

Siamo sempre in ritardo >>>

Sono troppe le micro plastiche che ingoiamo >>>

Meglio il sussidio che il lavoro >>>

Crescono le baby gang >>>

Il lavoro che non c’è >>>

Disabili senza cittadinanza >>>