Opinionisti Monia Mariani

Il diritto fondamentale di ogni essere umano

Un regime che non ha mai concesso il diritto fondamentale di ogni essere umano: la libertà

Print Friendly and PDF

Masha Amini, una giovane donna curda, e’ stata uccisa a Tehran nel settembre 2022, mentre si trovava in custodia della polizia morale. Da allora migliaia di persone coraggiose hanno manifestato pacificamente contro il Regime Islamico in Iran e ad oggi sono oltre 18 mila i manifestanti arrestati.

Esseri umani arrestati, violentati, torturati e uccisi solo per avere protestato per la richiesta dei propri diritti mutilazioni, violenze sessuali, stupri collettivi, organi asportati, cadaveri non consegnati ai familiari e sepolti in luoghi sconosciuti. Processi iniqui senza appello, senza avvocati, senza testimoni e senza prove. Giovani dichiarati morti per suicidio, ma con  segni di percosse e fratture. Il mondo vede foto di minorenni uccisi senza pietà, di ragazzi e ragazze avvelenati nelle mense universitarie, di manifestanti colpiti in volto o ai genitali, di uomini e donne senza occhi, perché colpiti dai proiettili. Esequie non concesse e numerose persone scomparse solo per aver richiesto notizie dei propri cari; uso di droghe allucinogene da parte delle forze di sicurezza per picchiare più violentemente i rivoltosi.

La Repubblica Islamica dell’Iran sta palesemente violando tutti i principi della ’Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo’ di cui è firmataria e che si fonda sui valori indivisibili e universali di dignità umana, di libertà, di uguaglianza e di solidarietà.

Un regime che da  quasi 44 anni non ha mai concesso il diritto fondamentale di ogni essere umano: la libertà.

Il mondo oggi deve pretendere che quel popolo oppresso possa finalmente appropriarsi di ciò che gli spetta.

Monia Mariani
© Riproduzione riservata
11/01/2023 06:13:46

Monia Mariani

Appassionata di scrittura e narrativa e, da sempre, interessata a tematiche sociali. Ha finora pubblicato tre romanzi biografici. Il Maestro (2008), ispirato alla vita del biturgense Gino Tarducci, La Leggenda di Zillone (2010) autobiografia dell’ex pugile professionista Pietro Besi, e La Tortuga (2013) ispirato alla vita del fiorentino Giacomo Papini, cercatore di diamanti in Venezuela. Sta lavorando ad altre storie da raccontare.


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Monia Mariani

Aiutiamo la Terra >>>

L’ambiente non aspetta >>>

Che fine ha fatto il terzo pediatria in Valtiberina? >>>

Fame d’acqua >>>

In Valtiberina "sparisce" il trezo pediatra >>>

La tutela della salute “globale” deve stare al di sopra di qualsiasi proprietà intellettuale >>>

L’obbligo vaccinale salverà il mondo? >>>

Il cibo e il suo valore >>>

Quale futuro? >>>

Il potere di uno sguardo >>>