Notizie Nazionali Cronaca

Viareggio, arrestato il 44enne barricato in casa

Gli spari contro un vigile del fuoco, in manette anche il padre 90enne

Print Friendly and PDF

E' stato bloccato dagli uomini del Nocs Gianluigi Ragoni, il 44enne che mercoledì pomeriggio si è barricato all'interno della sua abitazione a Torre del Lago, frazione del Comune di Viareggio (Lucca), da dove sono stati esplosi diversi colpi di pistola che hanno ferito un vigile del fuoco. La polizia municipale si era presentata alla porta per sottoporlo a un Tso. Il 44enne e il padre 90enne, che era in casa con lui, sono stati arrestati.

Gli agenti del reparto speciale della polizia, giunti in elicottero da Roma, sono entrati in azione in serata. I due sono finiti in manette per tentato omicidio in concorso e detenzione abusiva di armi. Secondo una prima ricostruzione sembrava che il figlio avesse sparato e poi si fosse barricato in casa dove si trovava anche l'anziano padre con cui vive. In tarda serata la polizia ha poi spiegato che sono in corso accertamenti della  scientifica per capire chi abbia sparato. Molte le persone giunte sul posto all'uscita del 44enne che è stato bersagliato da insulti. Applausi, invece, per gli uomini delle forze dell'ordine.

Gli spari contro gli agenti e la dottoressa

Tutto ha avuto inizio nel primo pomeriggio. Ragoni non ha aperto la porta di casa alla dottoressa che, accompagnata dalla polizia municipale e con i vigili del fuoco di supporto, avrebbe dovuto valutare le sue condizioni. Dall'appartamento sono stati esplosi due colpi di arma da fuoco con una pistola calibro 22 che, grazie a quella porta rimasta chiusa, non hanno causato gravi conseguenze per nessuno. Un pompiere è stato raggiunto da un proiettile che però, depotenziato dal legno dell'infisso, gli è solo rimbalzato sul torace senza che lo penetrasse. Ha riportato una contusione e una prognosi di 10 giorni.

Con lui in casa anche il padre 90enne

L'uomo si è barricato in casa, al primo piano di un condominio di due. Con lui il padre novantenne, ex carabiniere, con cui abita. La polizia ha anche contattato la sorella sperando che la sua mediazione servisse. Inutile. Oltre a urlare minacce, l'uomo ha anche spiegato di avere provviste per una settimana e che non avrebbe intenzione di uscire fino a quando non verrà eletto il Presidente della Repubblica.

I vicini: "Chi lo conosceva lo evitava, è una persona strana"

"Strano ma all'apparenza non pericoloso". Così una vicina descrive Ragoni, un tempo dipendente ospedaliero a Pisa, poi licenziato, che sarebbe stato afflitto da disturbi dopo la morte della madre, avvenuta alcuni anni fa. L'uomo in passato è stato anche ricoverato in una casa di cura. "Da diverso tempo - ricorda la vicina - viaggiava per il paese sempre vestito in bianco dicendo che la fine era vicina, che lui era Dio. Qualche volta fermava le persone con tono un po' altezzoso, chi lo conosceva lo evitava", ma "per noi era una persona strana che passeggiava per strada".

La pistola detenuta illegalmenteNessuno sapeva poi di quella pistola che, spiega la polizia, deteneva illegalmente. L'arma è stata recuperata con ancora quattro proiettili. Un'altra giovane, tra le persone scese in strada a Torre del Lago - dove in seguito agli spari, è stata evacuata una vicina scuola materna - racconta che martedì il 44enne sarebbe stato "molto agitato, ha minacciato due persone, una ragazza in banca e una signora qui vicino: era al telefono, lui vuol parlare con le persone, se non lo consideri si indigna un po'". Anche dalla polizia si spiega che negli ultimi tempi il 44enne avrebbe avuto comportamenti aggressivi e minacciosi nei confronti di alcune persone. Per questo era stato disposto l'accertamento sanitario obbligatorio.

notizia e foto tratte da Tgcom 24
© Riproduzione riservata
20/01/2022 06:04:46


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Auto nel giardino dell'asilo, parla la donna indagata: 'Siamo sotto choc, chiedo scusa' >>>

Netflix paga 55,8 milioni di euro di tasse al Fisco italiano >>>

Identificato in Italia il primo caso di vaiolo delle scimmie >>>

Cosenza, ragazzo picchiato dallo zio perché gay: "Adesso muori a casa" >>>

Uccide la moglie a Rimini e ferisce la figlia che la difende >>>

Rimorchiatore italiano partito da Ancona affonda al largo della Puglia, cinque morti >>>

L'Aquila, auto piomba in un giardino di un asilo: muore il piccolo Tommaso >>>

Liliana Segre invita Chiara Ferragni al Memoriale della Shoah di Milano >>>

Flatulenze in Rai, Dania Mondini: “I capi mi dissero: resta lì o non lavori più” >>>

Caso Saman, tutti a processo i familiari della 18enne pachistana >>>