Notizie Nazionali Cronaca

E' morto Renato Balestra, decano dell'alta moda

Aveva 98 anni, lascia il suo marchio a figlie e nipote

Print Friendly and PDF

E' morto ieri sera a Roma lo stilista Renato Balestra, decano dell'alta moda. Aveva 98 anni. L'annuncio dato dalle figlie Fabiana e Federica assieme alla nipote Sofia alle quali andrà la gestione del marchio. I funerali si terranno martedì 29 novembre nella capitale nella Chiesa di Santa Maria del Popolo. Con Renato Balestra scompare uno dei punti più alti della moda italiana. In tutta la sua brillante carriera, lo stilista ha lavorato per l’alta e moda e per il cinema, disegnando i costumi delle modelle e delle attrici più amate. 

Nato a Trieste nel 1924, Renato Balestra scopre la sua passione per la moda quasi per caso. Appassionato di pianoforte e studente di ingegneria, durante l’ultimo anno di corso perde una scommessa con i colleghi di facoltà e viene costretto a disegnare un abito da donna. 

La sua bozza finisce sulle scrivanie del Centro Italiano della Moda (CMI) e viene invitato a partecipare a una sfilata. Nel 1953 scopre che la moda è la sua strada, e decide di specializzarsi nell’atelier di Jole Veneziani.

La sua passione per l’arte lo porta a collaborare a Roma per i grandi registi del cinema italiano, quando disegna i costumi di Ava Gardner per “La contessa scalza”, Gina Lollobrigida per “La donna più bella del mondo” e Sophia Loren per “La fortuna di essere donna”. È il 1954, e Renato Balestra ha già lavorato per i grandi nomi della moda come Emilio Schubert, Maria Antonelli e le Sorelle Fontana.

Il brand

Il brand Balestra nasce a Roma nel 1959 con l’apertura del primo atelier in via Gregoriana 36. Negli anni, Renato Balestra distribuisce le sue collezioni in tutto il mondo, da Los Angeles a Singapore, fino a disegnare le uniformi per Alitalia, Agip e Philippines Airlines. Tra i più importanti promotori del Made in Italy nel mondo, nel 2015 insieme ad AltaRoma lancia il progetto ‘Be Blu Be Balestra’, che incoraggia i giovani designer a reinterpretare il suo Blu Balestra, noto anche come ‘Blu fiordaliso’, il caratteristico colore nato nei primi anni ’60 e diventato il simbolo della maison. Il marchio, ora, passerà alla gestione delle figlie Fabiana e Federica e alla nipote Sofia.

Redazione
© Riproduzione riservata
27/11/2022 06:32:13


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Covid, Fedez perde la battaglia con il Codacons: “Non ci fu truffa” >>>

L’auto si ribalta vicino a Roma: morti cinque ragazzi tra i 17 e i 22 anni >>>

Baby Gang condannato a quasi 5 anni di carcere >>>

Napoli, diciottenne sullo scooter non si ferma all’alt e investe carabiniere >>>

Messina Denaro, trovata una pistola nel covo di Campobello di Mazara >>>

Terremoto, scossa di magnitudo 4.1 a Cesenatico: sospesa la circolazione dei treni in Romagna >>>

Abusa di una bambina chiamandola “Lolita”, condannato a 13 anni >>>

Contenzioso con un cliente, da Vodafone risarcimento record: 200 mila euro >>>

‘Ndrangheta, 11 arresti: nell’Est Europa la lavatrice per ripulire il denaro sporco >>>

Rapina nella villa del re della pasta Saturnino De Cecco >>>