Notizie Nazionali Cronaca

La frana a Ischia, sale a sette il numero delle vittime: c’è anche un neonato

Individuato un altro corpo. Meloni stanzia 2 milioni e dichiara lo stato d'emergenza

Print Friendly and PDF

Le squadre dei soccorritori all'opera nella zona di via Celario, quella più colpita dall'alluvione di Casamicciola di ieri, hanno individuato ed estratto dal fango la settima vittima. Gli ultimi due corpi, da quanto si è saputo da chi sta operando sull'isola, sarebbero stati trovati sempre in via Celario a Casamicciola, il centro più colpito dall'alluvione e apparterrebbero allo stesso nucleo familiare dei bambini trovati nel corso del pomeriggio. Tutti i corpi recuperati sono stati portati all'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno. I cani “molecolari” hanno rintracciato con ogni probabilità anche l'ottava vittima di cui adesso i soccorritori conoscono la posizione. Tra le vittime della frana di Casamicciola una donna di origini bulgare. La Prefettura di Napoli ha avvisato del ritrovamento del corpo il consolato bulgaro. I nomi delle vittime accertate della frana a Casamicciola sono: Eleonora Sirabella, 31 anni; i fratelli Francesco Monti (classe 2011) e Maria Teresa Monti (2016) appartenenti al nucleo familiare di cui risultano ancora dispersi i genitori e un altro figlio. Tra le vittime anche la famiglia composta da Maurizio Scotto di Minico (classe 1990) Giovanna Mazzella (classe 1992) e GiovanGiuseppe Scotto Di Minico, che è il neonato di 22 giorni ritrovato dai vigili del fuoco. Ritrovato anche il corpo di Nikolinka Gancheva Blangova, di nazionalità bulgara, 58enne. Il centro di coordinamento dei soccorsi fa sapere che sono cinque i dispersi, che si continueranno a cercare anche questa notte. Fa parte dei cinque un nucleo familiare composto da madre, padre e figlio. Gli sfollati sono saliti a 230, ma tutti sono stati sistemati in hotel o da amici e parenti. Tre i feriti tra cui uno grave. 

Tra i corpi estratti dal fango ci sono quelli di una donna anziana e tre bambini. Stando alle informazioni giunte dall’isola, gli ultimi due bambini ritrovati morti – uno dei quali è un neonato – sarebbero parte dello stesso nucleo familiare e sarebbero i fratelli della bambina di 6 anni recuperata dalle macerie nel primo pomeriggio. Al momento non è nota l'identità: la bimba si trovava in una camera da letto, sotto il suo materasso. I soccorritori sono al lavoro per cercare di individuare anche i genitori tra i resti della loro casa.

Le abitazioni coinvolte dalla frana dovrebbero essere quindici. La prima vittima, identificata ieri, è Eleonora Sirabella, 31 anni. Commessa in un negozio di Ischia, è stata tradita dal suo sogno più grande: solo da un anno aveva trovato una casa dove poter andare a convivere con Salvatore, l’amore della sua vita.

È stata, invece, tratta in salvo una famiglia di tre persone intrappolata da ieri mattina nella propria abitazione in zona Celario. I tre, tra cui una donna 90enne non in grado di deambulare e un'altra persona anziana, sono stati raggiunti dalle squadre di soccorso e sono stati portati in una zona più sicura a valle da alcuni parenti. Al momento le loro condizioni di salute sono buone. I tre non facevano parte dei dispersi.

Sono, infine, ancora quattro o cinque i nuclei familiari che, a 36 ore dall’alluvione di Casamicciola, non sono stati ancora messi in sicurezza nonostante il lavoro dei soccorritori. Si tratta di circa 20 persone tra adulti e bambini, tutti localizzati in abitazioni di via Pera di Basso che ancora non dispongono di acqua corrente ed elettricità. I soccorritori stanno facendo arrivare un'autobotte per provare a fornire loro acqua, ma è possibile che queste persone debbano restare ancora una notte nelle loro abitazioni.

Il Cdm a Palazzo Chigi: “Stanziati due milioni di euro”
Questa mattina si è tenuto a Palazzo Chigi il Cdm straordinario con l’ordine del giorno «dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nel territorio dell'isola di Ischia a partire dal 26 novembre 2022». In apertura la presidente del Consiglio Meloni, ha rinnovato «i sentimenti di vicinanza e solidarietà a tutta la popolazione ai sindaci», e a tutta la comunità di Ischia da parte del governo. Allo stesso tempo ha espresso profonda gratitudine «per l'impegno ininterrotto profuso fin da ieri da parte di tutte le forze di soccorso in particolare ai vigili del fuoco impegnati a scavare tra fango e macerie».

«Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro per la Protezione civile, ha dichiarato lo stato di emergenza al quale farà seguito l'ordinanza del capo della Protezione civile, e ha disposto un primo stanziamento di 2 milioni di euro» ha annunciato al termine dell’incontro, durato circa un’ora, il ministro per il Sud Nello Musumeci. 

Il gruppo di lavoro sul dissesto idrogeologico
«Per il governo l'emergenza deve essere superata, in questo senso si è dato incarico al ministero per la Protezione civile a dare vita a un gruppo di lavoro fra ministeri interessati per mitigare il rischio di frane e alluvioni legate al dissesto idrogeologico – continua Musumeci –. Occorre portare avanti «il piano nazionale per il cambiamento, avviato nel 2016, ma che aspetta ancora l'approvazione definitiva». La premier Meloni sarà a Ischia nei prossimi giorni «ma non prima di avere chiaro il quadro, anche sui dispersi, altrimenti sarebbe solo una passerella». 

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
27/11/2022 22:06:14


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Covid, Fedez perde la battaglia con il Codacons: “Non ci fu truffa” >>>

L’auto si ribalta vicino a Roma: morti cinque ragazzi tra i 17 e i 22 anni >>>

Baby Gang condannato a quasi 5 anni di carcere >>>

Napoli, diciottenne sullo scooter non si ferma all’alt e investe carabiniere >>>

Messina Denaro, trovata una pistola nel covo di Campobello di Mazara >>>

Terremoto, scossa di magnitudo 4.1 a Cesenatico: sospesa la circolazione dei treni in Romagna >>>

Abusa di una bambina chiamandola “Lolita”, condannato a 13 anni >>>

Contenzioso con un cliente, da Vodafone risarcimento record: 200 mila euro >>>

‘Ndrangheta, 11 arresti: nell’Est Europa la lavatrice per ripulire il denaro sporco >>>

Rapina nella villa del re della pasta Saturnino De Cecco >>>