Notizie Nazionali Altre notizie

Moto: 3 modi per risparmiare sulla benzina

Per gli amanti della moto è importante ridurre i costi del mantenimento del proprio mezzo

Print Friendly and PDF

Risparmiare è diventato una priorità per tutti a causa della situazione attuale, con l'aumento del prezzo della materia prima e dell’energia. Questo vale per le spese quotidiane, per le bollette, ma anche per quanto riguarda il mantenimento di mezzi di trasporto di vario genere.

Anche per gli amanti della moto è importante ridurre i costi del mantenimento del proprio mezzo, per non dover rinunciare all'uso di questo veicolo divertente e appassionante. E questo si può fare con vari metodi, scoprendo come risparmiare sull'assicurazione ciclomotore, ad esempio, o evitando sprechi di carburante, cercando anche di risparmiare su questi ultimi.

Chi sceglie le due ruote vive il viaggio in modo diverso da chi utilizza l’autovettura; ogni tragitto viene condiviso in un rapporto intimo tra il centauro e la sua motocicletta.

Chi possiede una motocicletta non si sposta semplicemente, ma viaggia vivendo emozioni sempre nuove su ogni percorso. La moto è una passione che non dovrebbe fermarsi davanti all'ostacolo dei prezzi elevati per fare rifornimento.

Spostarsi con un veicolo a benzina è, però, diventato quasi un lusso, per questo motivo è importante conoscere come ridurre i consumi, senza rinunciare alla comodità negli spostamenti in autonomia.

Ecco quali sono tre modi per risparmiare carburante.

La scelta del benzinaio

Il primo espediente che possiamo mettere in atto è individuare quale sia il distributore di benzina situato vicino a noi oppure in un luogo in cui passiamo spesso e che offra il prezzo più vantaggioso.

Per aiutarsi in questa ricerca si possono sfruttare dei siti e delle applicazioni in grado di comparare i prezzi dei benzinai selezionando l'area di interesse.

Un altro trucco per risparmiare sul costo della benzina è evitare di farla durante il fine settimana, quando inevitabilmente i prezzi subiscono un rincaro, seppur lieve.

Quando si avvicinano delle importanti festività, come ad esempio il Natale, il Capodanno oppure i ponti come quello della Pasqua, si consiglia di fare rifornimento alcuni giorni prima. Il grande afflusso di persone che durante i giorni festivi ha necessità di fare benzina farà impennare i prezzi, per la legge del mercato.

Meglio poi evitare il più possibile di fermarsi a fare rifornimento sulle autostrade e sulle tangenziali dove i prezzi sono sempre più alti rispetto ai distributori non-logo, che si possono trovare in tutte le periferie.

Durante i periodi di grande caldo si consiglia di fare rifornimento nelle ore più fresche della giornata, in quanto l'eccessiva temperatura aiuta anche se minima parte all'evaporazione della benzina durante il passaggio dalla pompa al serbatoio.

La manutenzione

Eseguire con una frequenza regolare la manutenzione ordinaria della propria motocicletta servirà a non avere brutte sorprese; ad esempio effettuando il cambio dell'olio e la convergenza delle ruote si eviteranno guasti e rotture imprevisti.

Il motore deve girare sempre alla massima efficienza, altrimenti brucerà più carburante. Anche tenere sotto controllo il livello della pressione delle gomme è utile a ridurre il consumo di benzina; se le ruote sono sgonfie la moto farà più fatica a muoversi sull'asfalto sulla strada.

Avere una carrozzeria senza ammaccature garantisce alla moto una corretta aerodinamicità. Si consiglia, infine, di spegnere il motore quando si è fermi magari a un lungo semaforo o a un passaggio a livello. Le moto moderne sono dotate del pulsante di accensione, che consente l’avvio rapido dal manubrio.

Lo stile di guida

Guidare a basso regime, mantenendo una velocità costante, permette di ridurre gli sprechi legati al consumo di benzina.

Evitare di fare partenze sgommando, di guidare accelerando e frenando di continuo, non tirare le marce e inserire la marcia più alta e leggera, sono solo alcuni degli accorgimenti che consentono di risparmiare sui consumi.

Lo stile di guida è importante per non sovraccaricare il motore: fare lo zig-zag tra le corsie della strada, ad esempio, oltre ad essere pericoloso raddoppia il consumo della benzina.

Un modo semplice per evitare sprechi è quello di evitare di attraversare la città durante l’orario di punta e utilizzare delle applicazioni in grado di avvisare quando c'è un ingorgo e anche di consigliare dei percorsi alternativi.

Un altro stratagemma è di ridurre il peso della moto svuotando i bauletti e il vano sotto al sedile.

Risparmiare sui costi del carburante per poter continuare a viaggiare sulla propria moto, come si è visto, è possibile; basta prestare maggiore attenzione al distributore di benzina che si sceglie, mantenendo uno stile di guida costante e effettuando una regolare manutenzione del mezzo. Questi piccoli accorgimenti permettono di evitare gli sprechi e di ridurre le spese legate al carburante.

Redazione
© Riproduzione riservata
07/02/2023 15:32:50


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Altre notizie

La Ferrari corre in Borsa ma i più felici sono i dipendenti: premio di produzione da 13500 euro >>>

"Diffamazione e parassitismo": Ferrero, l'olio di palma e la causa persa contro Rigoni >>>

12mila brasiliani chiedono la cittadinanza italiana: scoppia il caos in Veneto >>>

Gridiamo “attenti allo squalo”, ma è l’uomo a minacciare il predatore dei mari >>>

Quanto è ricca Chiara Ferragni? Ecco il suo patrimonio milionario nel dettaglio >>>

Il Rocco Siffredi che non ti aspetti: "Ho un problema" >>>

Lotteria Italia: la fortuna premia la Lombardia, il primo premio da 5 milioni venduto a Milano >>>

Età biologica, quali sono i migliori test per calcolarla >>>

Perché l’oro e l'argento sono i colori del Natale? >>>

Capitale italiana della cultura 2026, scelte le dieci finaliste: eccole >>>