Notizie Nazionali Cronaca

Alluvione, Gava: in Romagna vogliamo che si ricostruisca a breve

"Questa è una terra meravigliosa che qualche mese fa è stata colpita da un evento drammatico"

Print Friendly and PDF

"Questa è una terra meravigliosa che qualche mese fa è stata colpita da un evento drammatico" come l'alluvione. "Come ministero e come governo stiamo supportando e accompagnando questa regione perché vogliamo che una ricostruzione sia fatta a breve e questo resti solo un brutto ricordo". Lo ha detto il viceministro dell'Ambiente, Vannia Gava, al termine della Conferenza nazionale Smart porta a RemTech Expo."RemTech è un evento fieristico molto importante: qui pullula la tecnologia - ha aggiunto Gava -. Ci sono tanti espositori con innovazioni e tecnologia frutto di ricerca importante fatta anche nel campo ambientale e di risanamento ambientale".

Notizia e foto tratte da Tiscali News
© Riproduzione riservata
21/09/2023 20:03:29


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Molestie e ricatti sessuali sul lavoro: i dati sono impressionanti >>>

Buitoni e la pizza contaminata: due bimbi morti, 56 con lesioni gravi >>>

Strage di Erba, non ci sarà un nuovo processo: Olindo e Rosa restano all'ergastolo >>>

Allerta rossa per il vulcano Stromboli >>>

Omicidio nella fonderia: Giacomo Bozzoli condannato all'ergastolo >>>

Porta due donne in caserma per fare sesso e segna un’ora di straordinario >>>

Sassari, assalto alla Mondialpol: banditi pronti a uccidere >>>

Brutte notizie per lo Spritz, la Guardia di Finanza mette Campari nel mirino >>>

La distruzione e la morte di Calissano: "Così gli hanno rubato mezzo milione di euro" >>>

Se il “no” arriva dopo 20 secondi non è violenza sessuale. L’assurda sentenza che indigna >>>