Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Claudio Marcelli sindaco di Pieve Santo Stefano

"Nei prossimi tre anni di mandato abbiamo tanti progetti in cantiere da realizzare"

Print Friendly and PDF

Una lunga esperienza politico-amministrativa maturata nel Comune di Pieve Santo Stefano – soprattutto come vicesindaco e assessore - e anche in Provincia ad Arezzo come consigliere. Claudio Marcelli è adesso il primo cittadino di Pieve: dopo la parentesi del Covid-19 si assapora profumo di normalità anche nel paese dei diari e con lui parliamo anche delle prossime elezioni amministrative nei due maggiori Comuni del comprensorio.

Con quale interesse guarda all’esito delle elezioni comunali a Sansepolcro e ad Anghiari, dal momento che avrà il suo peso negli equilibri politici della Valtiberina Toscana?

“L’interesse indubbiamente non manca, anche se ritengo che oramai le amministrazioni locali siano incanalate sempre più sul binario di un percorso comune di gestione territoriale. Non nego nemmeno l’importanza che rivestano queste consultazioni, perché si tratta dei due principali Comuni del comprensorio, che ovviamente rivestono il loro peso in determinate questioni, ma lo ripeto: sugli argomenti principali, debbono essere tutti i sindaci dei sette Comuni a fare sintesi”.

La campagna elettorale di Sansepolcro: ci sono già nomi di rilievo, in attesa di un pronunciamento da parte del sindaco Mauro Cornioli. Come valuta questa situazione nel Comune biturgense?

“Come amministratore locale e sindaco di Pieve Santo Stefano, in questi anni ho collaborato con il Comune di Sansepolcro e con Cornioli, al quale riconosco un grandissimo impegno nella fase della pandemia. Certo è che i nomi usciti fuori sono quelli di figure che personalmente conosco di più e di meno, ma rimane pur sempre il chiaro sintomo di una effervescenza politica che può essere commentata solo in modo positivo, tanto più che trovare candidati sindaci è di questi tempi meno semplice di quanto si possa immaginare. L’importante è che chi ha deciso di scendere in campo abbia cognizione di ciò che significhi fare il sindaco, aspettando la decisione di Cornioli. Non so francamente cosa deciderà di fare”.

E delle elezioni ad Anghiari, dove il centrosinistra ha presentato Mario Checcaglini, ma nel frattempo è rispuntato Danilo Bianchi e l’attuale sindaco, Alessandro Polcri, non ha ancora deciso?

“Anche in questo caso, bisognerebbe conoscere l’intenzione di Polcri, ma penso di poter dire che il risultato di Anghiari sarà un terno al lotto. Da una parte, infatti, c’è Checcaglini, che ho avuto modo di conoscere anni addietro in ambito professionale e che mi ha dato l’impressione di essere una persona valida; dall’altra c’è Bianchi, che sul piano politico-amministrativo è più esperto e l’esperienza maturata sul campo è in casi del genere un bell’aiuto”.

Al di là degli ultimi sviluppi della pandemia, Pieve Santo Stefano si può considerare già “ripartita” da tempo?

“Non posso che essere soddisfatto di come nel mio Comune sia stato gestito questo anno e mezzo di difficoltà. Abbiamo sempre dimostrato di saper stare alle regole e anche il momento della ripartenza lo stiamo vivendo con giudizio. Poi – è chiaro – non tutte le persone seguono in maniera ligia le direttive come noi vorremmo, ma rimane comunque la voglia di fare e di riprendersi la normalità con criterio e razionalità di comportamento, vedi le iniziative che abbiamo rimesso in piedi. Sottolineo con piacere anche la consapevolezza del momento che i cittadini pievani hanno acquisito: lo vedo giornalmente nel rapportarmi con loro e nel recepire le loro richieste. Gli interventi dello Stato hanno attenuato le problematiche evidenziate dal Covid-19”.

E45 ed ex 3 bis: la battaglia più dura è sempre questa?

“Lungo la E45 vedo all’opera tanti cantieri e allora ribadisco il concetto: più ce ne sono e meglio è, anche se questa concentrazione finisce con il creare una situazione particolare, nel senso che in inverno si rallenta per il piano neve e in estate si rallenta per i cantieri: andare a Cesena diventa a volte un disagio, con le incognite legate agli orari, perché ci può sempre essere l’imprevisto che ti fa ritardare. Per ciò che riguarda il ripristino del breve tratto di ex 3 bis fra Valsavignone e Canili di Verghereto, abbiamo avuto molti contatti e il supporto di figure politiche e la risposta data al senatore Mauro Coltorti del Movimento 5 Stelle, che aveva presentato una interrogazione parlamentare, ha reso pubbliche alcune cose delle quali ero a conoscenza. Si parla sempre più di una nuova convenzione con una somma - si dice - di 15 milioni di euro, alla quale il Comune di Pieve sarà chiamato a partecipare. Abbiamo preso una iniziativa forte e dopo una decina di giorni è arrivato il contatto auspicato. Ora che la questione comincia a essere sempre più di dominio pubblico, aspettiamo questa convenzione per sapere quale sarà il ruolo spettante a Pieve Santo Stefano, che però – lo posso anticipare fin da adesso – non ha alcuna intenzione di fungere da “passacarte”: se pertanto avremo una funzione attiva anche noi, nessun problema nel prendere parte alla convenzione”.

Quali sono i desideri per Pieve di Claudio Marcelli di qui alla fine del mandato?

“Intanto, continuare ad avere uno splendido rapporto con l’attuale maggioranza consiliare, quindi con i miei collaboratori e alleati. E poi, vi sono iniziative legate al turismo per fare decollare nella giusta maniera il progetto dei Cammini di Francesco e altre di supporto allo sviluppo economico locale. Due argomenti che mi stanno particolarmente a cuore sono le idee e proposte concrete per l’elaborazione di un piano della viabilità e gli interventi di miglioramento sismico sul palazzo comunale, con la messa in sicurezza del campanile del nostro Comune. Ma non dimentico nemmeno la cultura: anzi, c’è un grande progetto concernente l’Archivio Diaristico Nazionale, del quale a tempo debito informeremo la popolazione. Davanti ho ancora tre anni e mi sembra un lasso di tempo sufficiente per veder realizzati alcuni di questi obiettivi”.

Redazione
© Riproduzione riservata
13/07/2021 11:54:22


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Paola Vannini vice sindaco a Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Cesare Sassolini consigliere comunale a Città di Castello >>>

Mondo Politica: intervista a Giuseppe Torrisi consigliere comunale a Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Claudio Marcelli sindaco di Pieve Santo Stefano >>>

Mondo Politica: intervista a Massimo Ricci consigliere comunale ad Anghiari >>>

Mondo Politica: intervista a Luigi Bartolini consigliere comunale a Città di Castello >>>

Mondo Politica: intervista a Barbara Croci segretario Pd ad Anghiari >>>

Mondo Politica: intervista a Marcello Rigucci consigliere comunale a Città di Castello >>>

Mondo Politica: intervista a Laura Chieli candidata sindaco a Sansepolcro >>>

Mondo Economia: intervista a Simona Selvi imprenditrice di Sansepolcro >>>