Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista al sindaco di Monterchi Alfredo Romanelli

"Il bilancio del mio mandato lo ritengo molto positivo"

Print Friendly and PDF

Sindaco di Monterchi dal maggio del 2014, con conferma nel maggio del 2019, Alfredo Romanelli è arrivato al giro di boa del suo secondo mandato e – a quanto risulta – il Covid-19 non ha ostacolato la realizzazione dei suoi programmi.

Romanelli, nello stilare il bilancio quando siamo a metà del suo secondo mandato, che cosa emerge di rilevante?

“Diciamo intanto che, a mio giudizio, il bilancio è positivo: abbiamo iniziato a realizzare i punti più importanti del nostro programma e forse anche più di quanto previsto. Il passaggio fondamentale è stato il completamento con inaugurazione del teatro comunale: è stato un impegno significativo anche dal punto di vista economico e questa opera ha le sue ripercussioni anche nel sociale. Abbiamo poi quasi terminato il project financing per la pubblica illuminazione e per il risparmio energetico relativo ai corpi illuminanti dei locali pubblici (Comune, scuole, teatro ecc.) con la sostituzione delle lampade. Si tratta di un investimento dell’importo di 100mila euro e questo ci permette di affermare che il Comune di Monterchi sia diventato il più “green” del comprensorio”.

Cosa rappresenta per una comunità come quella di Monterchi la riapertura di un teatro?

“La ripartenza totale di una cultura che comunque non si è mai fermata. Prova ne sia che in meno di un mese, da quando vi è stata l’inaugurazione, abbiamo già fatto tre uscite e rappresentazioni teatrali e adesso si sta lavorando per la rassegna di teatro popolare in programma la prossima primavera. Insomma, una realtà viva che aveva soltanto bisogno di ritrovare la sua sede naturale”.

Quali sono gli obiettivi a breve scadenza?

“Vi sono 200mila euro arrivati a noi per il discorso Covid-19, da impiegare per le sistemazioni di luoghi ed edifici pubblici. Nel nostro caso, alludo alle scuole, per cui risistemeremo le imbiancature interne ed esterne e rifaremo i bagni per i ragazzi. Tutti interventi di un certo peso che chiudono definitivamente il capitolo degli investimenti in favore della scuola”.

Si è votato nei due principali Comuni della Valtiberina Toscana. Con quale interesse ha seguito gli esiti a Sansepolcro e Anghiari, considerando anche l’incidenza sugli equilibri in seno all’Unione dei Comuni?

“Premesso che non ho fatto il “tifo” per nessuno, ribadisco un concetto fondamentale: i vincitori dovranno avere un occhio meno critico e più costruttivo per l’Unione dei Comuni, che non deve essere considerata un problema, ma una opportunità per tutte le amministrazioni che ne fanno parte, da quella più grande a quella più piccola. La mentalità deve essere volta a un’associazione dei servizi per renderli più efficienti e meno costosi”.

La sua non ricandidatura a sindaco di Sansepolcro comporta in automatico per Mauro Cornioli anche l’uscita dall’Unione dei Comuni. Che rapporto vi è stato con il primo cittadino biturgense?

“Un buonissimo rapporto, almeno per ciò che mi riguarda. Nonostante la dialettica faccia parte del confronto, fra i sindaci vi è sempre stato grande senso di rispetto e così è stato anche con lui. Non dimenticando un particolare che deve essere chiaro per tutti: l’Unione dei Comuni è un ente di gestione e non un ente politico; un ente nel quale si deve collaborare e con Cornioli abbiamo sempre collaborato bene”.

I soldi del Pnrr possono diventare un’occasione anche per Monterchi?

“Vi sono molte aspettative e anche noi presenteremo un progetto importante per quello che da decenni è il grande dilemma da risolvere: la collocazione definitiva della Madonna del Parto di Piero della Francesca. Si tratta di un progetto di grande respiro. È evidente che richieste di Regioni, Comuni e istituzioni varie saranno di gran lunga superiori alle risorse disponibili, per cui si porrà il problema della selezione dei progetti ritenuti più meritevoli. Ecco, mi auguro che si proceda proprio in questa direzione, ossia che le proposte vengano premiate per la loro validità e non grazie agli appoggi politici sui quali possono contare i loro autori”.      

Redazione
© Riproduzione riservata
05/10/2021 11:15:18


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Emanuele Marchetti consigliere comunale a San Giustino >>>

Mondo Politica: intervista a Paolo Carlini assessore al comune di Citerna >>>

Mondo Politica: intervista a Marcello Rigucci ex consigliere comunale a Città di Castello >>>

Mondo Politica: intervista a Barbara Croci segretario del Pd di Anghiari >>>

Mondo Politica: intervista a Luca Gradi assessore al Comune di Pieve Santo Stefano >>>

Mondo Politica: intervista a Franco Mollicchi esponente del Pd di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Massimo Foni esponente di "Cittadini per Sansepolcro" >>>

Mondo Politica: intervista ad Antonio Cominazzi assessore al comune di Badia Tedalda >>>

Mondo Politica: intervista a Roberta Rosini assessore al comune di Montone >>>

Mondo Politica: intervista a Gabriele Giuseppe Furlan consigliere comunale ad Anghiari >>>