Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Gabrio Ganovelli esponente di Italia Viva a San Giustino

“Non siamo assolutamente una costola del Pd"

Print Friendly and PDF

Tifernate di origine, anche se vive a San Giustino da oramai molti anni. Socialista di provenienza politica, con passaggio al Partito Democratico e poi a Italia Viva, del quale è uno dei fondatori in paese e anche il coordinatore. Gabrio Ganovelli ha anche un’esperienza da consigliere comunale di maggioranza nel primo mandato del sindaco Paolo Fratini.

Ganovelli, da quanto tempo è operante Italia Viva a San Giustino e da quante persone è composta?

“Il Comitato Italia Viva San Giustino è stato costituito nel 2019 subito dopo la nascita del Partito nazionale. E' attualmente guidato da un coordinamento di 12 persone e del quale io sono pro tempore il coordinatore”.

Siete una “costola” del Pd, oppure avete raccolto adesioni anche da altri partiti e movimenti?

“Non siamo assolutamente una costola del Pd ma il nostro partito raccoglie, come anche a livello nazionale, iscritti e simpatizzanti di varie provenienze e formazione politica nell'ambito della più autentica cultura riformista, liberal democratica e convintamente europeista”.

Quella con Carlo Calenda è una coalizione che può funzionare per la costruzione del “Terzo Polo”?

“Con la recente campagna elettorale, abbiamo costruito anche nel nostro territorio una ottima e proficua collaborazione con gli amici di Azione e anche di CiviciX, che ha dato come Terzo Polo inaspettati risultati anche a San Giustino con un 8.64% e 503 voti che consideriamo un validissimo punto di partenza. E' in ogni caso volontà comune quella di proseguire il percorso con ancora più convinzione e determinazione. A livello nazionale il processo sta procedendo speditamente, ora con la costituzione della Federazione e poi, per le prossime europee, con la formazione di un nuovo partito che dovrà raccogliere le istanze e richieste di un autentico e concreto processo riformatore, di cui il nostro Paese ha assoluto bisogno e che è ormai ampiamente dimostrato non possa essere realizzato dalle varie pulsioni sovraniste e ricette populiste fondamentalmente conservatrici che albergano  sia a destra che in una certa sinistra massimalista o pseudo sinistra”.

Quale valutazione esprime sull’operato dell’amministrazione comunale di San Giustino?

“L'amministrazione Fratini ha indubbiamente prodotto importanti risultati, con notevoli investimenti sul fronte della conservazione e dello sviluppo del patrimonio pubblico (scuole, Cva, palestre ecc.) e nel portare a compimento opere da troppo tempo previste ma non realizzate in tema di viabilità, attivando anche alcuni primi interventi di riqualificazione urbana. Quello che riteniamo sia mancato, benchè in alcuni casi fosse già previsto nel programma della prima consiliatura, sono gli interventi che dovrebbero progettare il futuro sviluppo del nostro territorio per i prossimi decenni: in primis, un nuovo piano regolatore come strumento cardine per delineare non solo l'assetto urbanistico ma anche la viabilità, i servizi, una più razionale organizzazione delle aree produttive, la tutela ambientale ecc.; e poi il potenziamento e la riorganizzazione della macchina comunale per consentire la realizzazione al meglio degli investimenti, l'ottimale erogazione di servizi e assistenza ai cittadini, un'autentica partecipazione dei cittadini stessi alla vita e alle scelte amministrative con l'introduzione finalmente di innovativi strumenti come il bilancio partecipativo, il referendum consultivo, il segretariato sociale, il consiglio comunale dei ragazzi. E ancora un organico piano energetico comunale, uno strutturale sostegno alle attività economiche, la promozione turistica attivandosi anche per dare impulso ad un'autentica politica di collaborazione comprensoriale”.

Visto che nella primavera del 2024 si tornerà a votare per le comunali, avete intenzione di presentarvi nel contesto di un centrosinistra in grado di riunirsi, oppure non escludete eventualmente di correre anche da soli?

“Il nostro perimetro politico esclude certamente populismo e sovranismo: per essere più chiari Fratelli d'Italia, Lega e 5Stelle e comunque in ogni caso il confronto dovrà partire dai temi programmatici. Se sui temi programmatici si troveranno convergenze, si potrà proseguire sulla scelta dei candidati e in primo luogo sul candidato sindaco, per il quale riteniamo indispensabili requisiti di competenza, esperienza e autorevolezza. Non siamo favorevoli a primarie di coalizione, perchè riteniamo che oggi siano particolarmente divisive e troppo spesso lasciano “ruggini” e malumori che finiscono poi per pesare anche nella corretta gestione di un'amministrazione. Le primarie possono andare bene per la scelta della dirigenza di un partito, ma non nell'ambito di una coalizione. Quindi, premessi i limiti del perimetro politico, se con tutte le forze politiche e sociali che vorranno confrontarsi con noi e per noi a questo punto intendo il Terzo Polo, si troveranno giuste convergenze e sintonia sul programma e sulle modalità di scelta del candidato sindaco e della squadra idonea a garantire l'attuazione del programma, saremo ben disponibili anche a partecipare ad una lista di coalizione. Diversamente, non escludiamo a priori la possibilità di correre da soli, rivolgendoci anche a  realtà sociali e culturali che possano condividere con noi lo spirito di un autentico ed innovativo progetto riformista per San Giustino”.

Redazione
© Riproduzione riservata
22/11/2022 11:42:36


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Valeria Noferi assessore del Comune di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Mari Franceschini, presidente Anpi della Provincia di Perugia >>>

Mondo Politica: intervista a Giorgio Baglioni, segretario della Lega di Città di Castello >>>

Mondo Politica: intervista a Lucia Vitali capo dell’opposizione a San Giustino >>>

Mondo Politica: intervista a Matteo Del Barba consigliere provinciale ad Arezzo >>>

Mondo Politica: intervista a Gabrio Ganovelli esponente di Italia Viva a San Giustino >>>

Mondo Politica: intervista a Francesca Mercati assessore al Comune di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Silvia Chiassai presidente della Provincia di Arezzo >>>

Mondo Politica: intervista a Benedetta Calagreti assessore al Comune di Città di Castello >>>

Mondo Politica: intervista a Paolo Fratini sindaco di San Giustino >>>