Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista ad Andrea Laurenzi consigliere comunale a Sansepolcro

"Questa amministrazione sarà ricordata solo per aver aumentato tasse e stipendi"

Print Friendly and PDF

Quando la sua opposizione è determinata (su questioni ovviamente chiave), il dibattito consiliare non è certo monotono. Andrea Laurenzi, vicesindaco di Sansepolcro dal 2011 al 2016, siede da sette sui banchi della minoranza di Partito Democratico-InComune ed è stato avversario del sindaco Fabrizio Innocenti al ballottaggio dell’ottobre 2021. Con lui parliamo anche degli ultimi sviluppi che riguardano sia la minoranza consiliare (vedi quanto successo all’interno di “Adesso”), sia il Pd a livello nazionale.

Laurenzi, cosa avrebbe dovuto fare l’amministrazione comunale per compensare l’incremento delle spese senza aumentare l’addizionale Irpef?

“Questa amministrazione sarà ricordata per aver aumentato la tassazione e al contempo gli stipendi di sindaco e amministratori. Noi non abbiamo contestato solo l’aver portato al massimo l’addizionale comunale, ma di averlo fatto attraverso una misura palesemente iniqua che per la prima volta a Sansepolcro supera il concetto di progressività. In pratica, l’aumento della tassazione è in percentuale maggiore sulle spalle di chi ha meno, senza tener conto delle fasce di reddito e delle condizioni familiari. Revisione della spesa, rinvio delle assunzioni fuori turn over e una parte degli oneri di urbanizzazione imputati sulla spesa corrente: queste le nostre proposte concrete, formulate anche attraverso un emendamento al bilancio che ha ricevuto parere tecnico favorevole per poter evitare questa drastica misura. Perché non aumentare le tasse era possibile, ma farlo tenendo conto delle fasce di reddito era un dovere. Su questo battaglieremo ancora, anche chiedendo a tutte le forze politiche che contestano questa scelta di sottoscrivere un comune

In molti vi criticano per fare un’opposizione non sufficientemente determinata. Ma vi sono sul tavolo questioni sulle quali alzerete la voce?

“Più che una domanda, una discutibile sentenza. Io credo invece che molti ci spingono a fare opposizione ancor più dura, perché è sotto gli occhi di tutti l’immobilismo che sta facendo soffrire e sprofondare l’intera città. I grandi lavori pubblici sono al palo: del fermo sui lavori del secondo ponte si sa poco o nulla; il cantiere della Buonarroti va a rilento e i ragazzi sono pronti a un altro anno nei container, soluzione solo teoricamente provvisoria che ha mostrato in questo inverno tutti i propri limiti. È stata fatta una Ztl, scelta potenzialmente anche condivisibile, con modalità discutibili che hanno messo in difficoltà tanti cittadini che risiedono nel centro. Sono state tagliate piante secolari e il nuovo piano di ripiantumazione è a oggi solo una promessa. L’impianto di illuminazione della nostra città è fatiscente, alcune zone rimangono del tutto al buio in alcuni momenti creano anche problemi di sicurezza: speriamo almeno su quest’ultimo versante di avere qualche risposta a breve. Di grandi e innovativi progetti per il rilancio della città, anche in ottica turistica, non se ne sente neanche più parlare. In un anno e mezzo, l’aumento delle tasse è stata insomma la scelta più caratterizzante di questa amministrazione”.

Vi aspettavate le dimissioni della collega di opposizione Rosalba Alberti? O meglio, avevate avuto dei sentori piuttosto chiari negli ultimi tempi?

“Rosalba Alberti è stata un’ottima compagna di viaggio, che si è messa a disposizione della comunità con generosità e competenza. È stata rappresentante del movimento civico “Adesso”, che ha ottenuto un successo elettorale importante, forse anche inaspettato ed è formato da tante persone conosciute e riconosciute in città. In una lista come questa, dove c’è un evidente equilibrio di preferenze tra i primi, le staffette sono frequenti e forse anche auspicabili, per diffondere il più possibile rappresentanza e partecipazione. Diciamo che nel caso specifico l’alternanza è arrivata in modo repentino, meno ponderato di quanto si potesse auspicare. In gruppi civici veri come “Adesso”, così variegati e formati da tante personalità forti e diverse non è semplice mantenere in ogni momento identità e compattezza, senza strappi o accelerazioni: il segno positivo è la grande vivacità che a distanza di tempo il gruppo mantiene intatta”. 

Elly Schlein la persona giusta al momento giusto per il Partito Democratico, oppure un cambio di impostazione che potrebbe mettere anche in discussione il futuro stesso del Pd?

“Dobbiamo riconoscere a Elly Schlein di aver saputo incarnare le speranze del popolo di centrosinistra che l'ha votata alle primarie, andando a ribaltare l'esito delle consultazioni tra gli iscritti. Io, personalmente, ho sostenuto Stefano Bonaccini, ma sono comunque contento del risultato ottenuto dalla nostra segreteria, anche alla luce di come sta lavorando per cercare unitarietà. Credo fortemente nello strumento delle primarie, perché chiama a esprimersi tante persone che si riconoscono nei valori del Pd, al di là della tessera. Se ci si apre ai cittadini, bisogna saper riconoscere sempre il risultato per difendere in primo luogo i valori per cui si fa politica e si combatte. Su questo, Bonaccini è stato di grande esempio per tutti noi”.

Redazione
© Riproduzione riservata
31/03/2023 10:46:08


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Ferrer Vannetti, imprenditore all’avanguardia e presidente di successo >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" il presidente della Provincia di Arezzo Alessandro Polcri >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" il vice sindaco di Sansepolcro Riccardo Marzi >>>

Intervista esclusiva al cantante aretino "Il Cile" all'anagrafe Lorenzo Cilembrini >>>

Mondo Politica: intervista ad Antonio Cominazzi assessore del Comune di Badia Tedalda >>>

Mondo Politica: intervista a Monica Marini consigliere comunale a Pieve Santo Stefano >>>

Mondo Politica: intervista a Mario Menichella assessore del Comune di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Gianluca Giogli consigliere comunale a Monterchi >>>

Mondo Politica: intervista ad Antonio Molinari consigliere comunale a Umbertide >>>

Mondo Politica: intervista a Ginevra Comanducci presidente del consiglio comunale di San Giustino >>>