Notizie Nazionali Cronaca

Omicidio di Giulia Tramontano, nel sopralluogo in casa trovato il coltello

Moltissime tracce di sangue. Recuperati in un tombino bancomat e patente

Print Friendly and PDF

Il coltello con la lama di sei centimetri e il manico nero indicato da Alessandro Impagnatiello è stato trovato nel ceppo nella cucina del suo appartamento in via Novella a Senago. Insieme ad altre lame è stato reparto dai carabinieri della sezione investigazione scientifiche del nucleo investigativo, che a partire da mezzogiorno sono al lavoro per effettuare i primi rilievi nella casa in cui la sabato 27 maggio è stata ammazzata a coltellate Giulia Tramontano. Alla prima fase degli accertamenti, che andranno avanti per tutta la giornata, hanno partecipato anche la pm Alessia Menegazzo e la procuratrice aggiunta Letizia Mannella, titolari del fascicolo d’inchiesta. I rilievi scientifici hanno permesso di chiarire le fasi e i luoghi dell'omicidio, tracciando gli spostamenti dalla cucina al bagno, quindi al pianerottolo fino al luogo dove Giulia è stata lasciata.

Per assistere ai rilievi sono giunte anche la procuratrice aggiunta Letizia Mannella e la pm Alessia Menegazzo, titolari dell'inchiesta per omicidio pluriaggravato, soppressione di cadavere e interruzione di gravidanza non consensuale.

Il coltello è stato trovato in casa. «L'arma è stata indicata, è stata repertata, sapremo tutto quanto all'esito», ha detto l'avvocato della famiglia di Giulia, Giovanni Cacciapuoti uscendo dal sopralluogo. Moltissime tracce ematiche e biologiche sono state trovate nell'appartamento.

Le attività si concentreranno anche sulla vasca di bagno e nel box dove il barman 30enne ha provato a dare fuoco al corpo della compagna, incinta al settimo mese di gravidanza e nella cantina dove ha confessato di aver tenuto nascosto il cadavere.

Alle operazioni ha assistito pure la legale Giulia Geradini, che d’ufficio assiste il trentenne dopo che l’avvocato di fiducia Sebastiano Sartori ieri pomeriggio ha rinunciato all’incarico.

I carabinieri con il supporto dei vigili del fuoco stanno anche cercando il cellulare di Giulia Tramontano, uccisa al settimo mese di gravidanza dal fidanzato Alessandro Impagnatiello, cellulare che, come lui stesso ha confessato, sarebbe stato gettato in un tombino alla fermata della metropolitana Comasina, a Milano. Le ricerche sono in corso da stamani e sono contemporanee ai rilievi tecnico-scientifici che si stanno svolgendo nell'abitazione di Senago (Milano) della coppia oltre che nel garage in cui il 30enne ha detto di aver nascosto il cadavere per giorni. 

Sono stati recuperati tra l’altro la patente, bancomat e carta di credito di Giulia Tramontano in un tombino di viale Enrico Fermi nell'area parcheggio del capolinea della linea gialla Comasina. Le ricerche di carabinieri e vigili del fuoco proseguono per cercare il cellulare della 29enne incinta di 7 mesi uccisa dal compagno Impagnatiello.

Domani a Roma fiaccolata per Giulia e le donne uccise

Una fiaccolata per Giulia e tutte le donne uccise domani a Roma a partire dalle 19.30 in Piazza Santi Apostoli. A condividere sui social l'appello a partecipare è la sorella della 29enne incinta al settimo mese di gravidanza uccisa a Senago, Chiara Tramontano, che qualche giorno fa ha anche rilanciato la campagna di raccolta fondi a supporto delle vittime di femminicidio e le donne scomparse organizzata dai suoi colleghi dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova che ha giù superato i 15mila euro di donazioni.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
06/06/2023 18:59:15


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Roberto Baggio rapinato in casa durante Spagna-Italia >>>

Pauroso incidente al casello autostradale di Rosignano nei pressi di Livorno: tre morti e 6 feriti >>>

Donna buttata giù dal cavalcavia. "Giada e Andrea dovevano sposarsi, ma lei aveva annullato tutto" >>>

Campi Flegrei, sisma di magnitudo 4.4, la scossa più forte da 40 anni. Panico e fuga nelle strade >>>

Bimbo ucciso dal pitbull. "Orrore di urla e sangue" >>>

Chico Forti rientra oggi in Italia. "Per me ora comincia la rinascita" >>>

Franco di Mare è morto: il "sì" a Giulia come ultimo atto d'amore dell'angelo di Sarajevo >>>

Ritrovato il capolavoro di Michelangelo di cui si erano perse le tracce: era in un caveau di Ginevra >>>

Lasciò morire di stenti la figlia, Alessia Pifferi condannata all'ergastolo >>>

Minorenni trasformate in prostitute, 10 arresti a Bari. Finiti ai domiciliari anche due clienti >>>