Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Luca Chiarentin in lista con Danilo Bianchi ad Anghiari

"Mi sono candidato per risolvere le problematiche relative alla sicurezza di Anghiari"

Print Friendly and PDF

Per quasi 18 anni comandante della Stazione Carabinieri di Anghiari. Poi il meritato congedo, l’impegno nel volontariato (è presidente dei donatori di sangue Fratres) e ora la candidatura a consigliere comunale con il Patto Civico per Anghiari. A 63 anni esatti (li compie proprio oggi, auguri maresciallo!), Luca Chiarentin ha ancora tante risorse da mettere a disposizione di quella comunità nella quale è arrivato per motivi professionali e con la quale ha deciso di rimanere. 

Che cosa ha spinto Luca Chiarentin a scendere politicamente in campo e a farlo come candidato consigliere comunale?

“La scelta di candidarmi nella lista "Patto civico per Anghiari Danilo Bianchi Sindaco" nasce dalla mia voglia sempre viva di sperimentare la possibilità che un incarico di questo tipo può offrire, per andare concretamente a risolvere molte delle problematiche, legate soprattutto alla sicurezza del nostro paese”.

Per quale motivo si è schierato a sostegno di Danilo Bianchi?

“Mi sono schierato a sostegno di Danilo Bianchi per l'amicizia che mi lega da circa venti anni, quando lui era sindaco e io comandante di Stazione; abbiamo avuto un ottimo rapporto di collaborazione nelle problematiche relative alla sicurezza e al decoro del paese, ma anche alla circolazione veicolare, soprattutto per ciò che riguarda il divieto di transito degli autocarri sulla provinciale Libbia; divieto che purtroppo allo stato attuale viene ignorato”.

Da una ventina di anni Lei vive stabilmente ad Anghiari, dove è stato comandante della Stazione dei Carabinieri. Qual è l’attuale situazione a livello di sicurezza in paese e vi sono stati cambiamenti rispetto a quando Lei è arrivato qui?

“Sono arrivato ad Anghiari il 3 febbraio 2002: la situazione inerente alla sicurezza era tranquilla, vi erano pochi reati predatori e assenza di truffe; ora però lo scenario a livello nazionale è cambiato: è aumentata la disoccupazione e inoltre vi è stata una grossa crisi economica. Sommando questi fattori, vi è stato un aumento di reati predatori, per la maggior parte compiuti da persone che provenivano dalla vicina Umbria o dalla Romagna; inoltre, con l'era degli acquisti tramite internet vi è stato un sensibile aumento dei reati di truffa. Ho lasciato alla fine del 2019 una situazione di normalità, con un calo di furti; grazie anche alla costante presenza dei Carabinieri nel territorio, la situazione delle truffe risultava abbastanza stabile”.

Cosa ha notato che ad Anghiari non funziona (o che potrebbe funzionare meglio), che quindi bisognerebbe fare qualcosa e che invece rimane tutto immutato?

“Parlo esclusivamente della mia competenza, che è la sicurezza; dopo 44 anni di servizio svolti dal Nord al Sud nell'Arma dei Carabinieri, qualcosa mi è stato insegnato e ho fatto dono di quello che ho imparato; per questo motivo, ritengo fondamentale impegnarmi per rendere Anghiari un Comune sicuro. Sono consapevole del fatto che non sia possibile escludere tutti i rischi di sicurezza, ma opero per ridurli al minimo, approvando un piano locale della sicurezza che garantisca maggiore presenza delle forze dell'ordine e una maggiore videosorveglianza, con un aumento del personale della polizia municipale; attualmente è di due unità e vorrei aumentarle a 5. Bisogna inoltre rivedere la convenzione sulla polizia municipale di vallata”.

Anghiari deve a suo parere fare sempre più leva sulla prerogativa di “paese cartolina” e di borgo rappresentativo della Toscana, oppure la sua economia ha margini di sviluppo anche in altri settori?

“Non mi intendo di economia, ma penso che Anghiari debba far leva sulla prerogativa di "paese cartolina" e di borgo rappresentativo della Toscana; non ritengo che la sua economia abbia margini di sviluppo in altri settori: bisogna allora investire sul turismo. In qualsiasi località dove sono stato - e avendo riferito che vengo da Anghiari - tutti si ricordano della Battaglia e della collocazione nel novero di uno dei borghi più belli d'Italia, quindi facendo leva su queste particolarità è importante investire sul turismo sia a livello nazionale che internazionale”.

Lei è presidente del gruppo donatori di sangue Fratres, una fra le tante realtà attive in una Anghiari molto vitale a livello di iniziative. Ritiene allora che il peso del mondo associativo possa essere determinante per l’esito delle elezioni?  

“Da gennaio del 2020 sono presidente di una realtà molto importante a livello di vallata e provinciale, con un alto indice di donazione di sangue e plasmaferesi e per questo debbo ringraziare i nostri donatori, ma non ritengo che il peso associativo possa essere determinante per l'esito delle elezioni, Anghiari è un Comune molto “associativo” e nel territorio vi sono ben 52 associazioni, ognuna delle quali offre il proprio impegno per il bene del nostro paese”.

Redazione
© Riproduzione riservata
16/09/2021 10:52:23


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Mondo Politica: intervista ad Alice Bricca tra le più votate alle amministrative di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista ad Alessandro Bandini della lista civica "Borgo al Centro" >>>

Mondo politica: intervista a Roberta Gavelli la candidata più votata alle comunali di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Maria Grazia Giorgi che appoggia Luca Secondi sindaco >>>

Mondo politica: intervista con Rosalba Alberti, neo-consigliere comunale a Sansepolcro >>>

Mondo politica: intervista con Franco Dori, sindaco di Sestino e presidente dell'Unione dei Comuni >>>

Mondo Politica: intervista a Roberta Giorni consigliere comunale di Anghiari >>>

Mondo Politica: intervista a Catia Giorni sconfitta alle amministrative di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista al sindaco di Monterchi Alfredo Romanelli >>>

Mondo Politica: intervista al sindaco di San Giustino Paolo Fratini >>>