Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Umberto Ricci esponente della Lega Valtiberina

"Sansepolcro negli anni ha perso molto servizi per il disinteresse della Regione Toscana"

Print Friendly and PDF

Fra i tanti giovani della Lega in Valtiberina, c’è anche Umberto Ricci, 23 anni di Sansepolcro, studente della facoltà di Giurisprudenza e molto attivo nel mondo associazionistico e nel volontariato, che nel direttivo del partito ha da poco assunto la delega all’organizzazione e alla tesoreria. Ricci è stato impegnato anche durante la campagna elettorale dello scorso autunno in favore: candidato consigliere nella lista Lega-Forza Italia, è stato fra i più votati anche se non è risultato eletto.

Ricci, cominciamo con la stretta attualità: i risultati delle amministrative che nelle città principali hanno dato netta ragione al centrosinistra. Non credete che sia il caso di ricomporre il centrodestra in ambito più generale per evitare di consegnare agli avversari le vittorie su un piatto d’argento?

“Anche se il centrosinistra vende questa tornata come un trionfo assoluto, basterebbe fermarsi ai freddi numeri per capire come, in realtà, sia stato il centrodestra ad affermarsi nella maggioranza delle località andate al voto. Straordinari sono stati i risultati, per rimanere in ambito locale, di Lucca, Pistoia e Monte San Savino per esempio: feudi “rossi”, la cui popolazione finalmente ha espresso la necessità di un cambiamento sostanziale dopo decenni di governo di sinistra. Certamente, dispiace per alcune sconfitte - Verona esempio lampante - in cui divisioni locali nel centrodestra e magari candidati inadeguati hanno portato all’affermarsi dell’altra parte. Dal canto mio, credo sia necessario - in vista delle elezioni politiche della prossima primavera - che tutte le forze di centrodestra collaborino per un programma ed un’azione unitaria, dando dimostrazione tangibile che il buon governo, già espresso in moltissime realtà locali, sia replicabile anche a livello nazionale”.

Anche a Sansepolcro, quasi nove mesi fa, il centrodestra non era unito, anche se ciò non ha influito sulla vittoria di Fabrizio Innocenti, candidato appoggiato anche dalla Lega. Sono in atto tentativi di riavvicinamento con Fratelli d’Italia o c’è qualcuno che fa ostruzionismo?

“Qui a Sansepolcro, alcune incomprensioni e una diversità di vedute non hanno permesso a tutto il centrodestra di correre in maniera unita insieme al progetto Innocenti, rivelatosi poi vincente. Negli ultimi mesi, la riorganizzazione e l’efficientamento della sezione, unitamente alle iniziative di partito, ha assorbito quasi totalmente noi militanti, non permettendoci di portare avanti ulteriori progetti. Se vi saranno intenzione e voglia di mettersi intorno a un tavolo per idee e iniziative condivise, noi della Lega - coordinati dal nostro segretario - siamo disponibili, ricordandosi sempre che i matrimoni si fanno in due”.

Linea verde… anche come età per la Lega in Valtiberina: il “Carroccio” ha abbassato l’età media dei suoi vertici. C’è un motivo particolare?

“In Valtiberina, abbiamo la fortuna di aver una corposa sezione composta da giovani e più esperti: un perfetto mix per un lavoro efficiente e bilanciato. I giovani sono la linfa vitale di qualsiasi tipo di associazione - partiti compresi - e l’avvicendamento è necessario per mantenere vivo e al passo coi tempi un qualsiasi progetto, seppur tenendo conto e partendo dalle basi messe da chi è venuto prima”.

Quanto offre Sansepolcro ai giovani e quanto invece dovrebbe offrire?

“Sansepolcro è un luogo di per sé straordinario, una delle poche “città” ancora a misura d’uomo. Purtroppo, per tanti anni ha subito un graduale processo di disinteresse da parte delle grandi istituzioni, in primis la Regione, che ha portato a perdere moltissimi servizi: si pensi alla situazione dell’ospedale, per esempio. Questa città, la mia città, ha la potenzialità di offrire tanto ai giovani, ma necessita di una piccola rivoluzione, nel tangibile e nella mentalità. Ripristinando i collegamenti, rendendo appetibile il nostro territorio alle aziende e ai grandi marchi, garantendo servizi cittadini e di vallata, perché no - anche con la Regione dell’Umbria - Sansepolcro potrebbe assumere quella dimensione perfetta per permettere ai giovani come me di realizzarsi e allo stesso tempo di costruirsi senza dover necessariamente allontanarsi. Fortunatamente, l’attuale amministrazione è ben consapevole di queste necessità e potenzialità: con il lavoro e la recezione di fondi mai visti prima, come quelli del Pnrr, finalmente abbiamo la possibilità di fare come mai in passato”.

Studente in giurisprudenza impegnato in politica: due percorsi che possono continuare a procedere in parallelo anche una volta terminati gli studi?

“Quello del politico laureato in Giurisprudenza è uno dei classici clichè primo-repubblicani, che però ha una base di verità dietro. La complessità della macchina dello Stato è enorme e un percorso di studi universitario, non necessariamente giurisprudenza, offre sicuramente un punto importante da cui partire e una “forma mentis” ideale per approcciarsi con meccanismi cosi complicati. Fortunatamente, l’epoca dell’ “uno vale uno” sembra essere giunta alla sua fine. Per quanto mi riguarda, a prescindere da quale sarà il mio futuro professionale, una volta finiti gli studi sicuramente la voglia di impegnarmi in politica rimarrà come uno dei punti fermi per quella che considero la mia crescita e realizzazione personale”.

Redazione
© Riproduzione riservata
01/07/2022 09:18:56


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Laura Chieli consigliera comunale a Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Tommaso Romanelli consigliere comunale ad Anghiari >>>

Mondo Politica: intervista a Rossana Sabba consigliere comunale a Città di Castello >>>

Mondo Politica: intervista a Gloria Pettinari, consigliere comunale a Monterchi >>>

Mondo politica: intervista con Alessandro Bandini, consigliere comunale di Sansepolcro >>>

Mondo politica: intervista con Vincenzo Tofanelli, responsabile di "Azione" per l'Altotevere >>>

Mondo Politica: intervista a Fabio Santioni consigliere comunale a Caprese Michelangelo >>>

Mondo Politica: intervista ad Annalisa Mierla, vicesindaco di Umbertide >>>

Mondo Politica: intervista a Luigi Gennari consigliere comunale a Città di Castello >>>

Mondo Politica: intervista a Fabio Buschi ex sindaco di San Giustino >>>