Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Mirko Ceci sindaco di Pietralunga

"Anche dopo la fine del mio terzo mandato mi piacerebbe continuare a fare politica"

Print Friendly and PDF

Si chiama Mirko come il collega della vicina Montone (lui magari con la “k”, Rinaldi con la “c” nel nome), ma a livello sostanziale è un altro sindaco che si sta distinguendo per il suo operato. Mirko Ceci, alla guida del Comune di Pietralunga, è il primo cittadino più “longevo” per durata della carica: è stato infatti eletto nel 2009 e oramai per lui non è lontana la conclusione del terzo e ultimo mandato.

Sindaco Ceci, dopo l’alluvione e le frane dello scorso settembre che si sono abbattute su Pietralunga, a che punto siamo oggi?

“Siamo vincolati dalla normativa e della burocrazia, per cui non sarà un iter veloce. Stiamo ultimando i passaggi, con l’auspicio che vengano rimborsate le spese dell’amministrazione, ma soprattutto stiamo aspettando che vengano finanziati gli interventi di messa in sicurezza del territorio, vedi la situazione dei fiumi e le frane che si sono susseguite. Non c’è ancora la sicurezza e non entro nelle questioni relative ai privati. Nell’ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per il momento non vi è alcun avviso. Non ci resta quindi da altro da fare che vigilare sul territorio ferito, sperando che gli eventi atmosferici dell’inverno non aggravino la situazione”.

Al di là di questo imprevisto, quale bilancio si può stilare per Pietralunga relativamente all’anno 2022?

“Togliendo l’alluvione e anche i terremoti (per fortuna non forti) che si sono susseguiti nell’ultimo mese e mezzo, il giudizio complessivo è positivo. Abbiamo raggiunto obiettivi importanti anche a livello di Pnrr e di rilevanza regionale. Da sottolineare il sostanzioso finanziamento sull’attrattività dei borghi e sulle migliorie di natura ambientale per un milione e 600mila euro. L’ultima notizia è il riconoscimento dell’ecomuseo da parte della Regione: è una visione “green” del territorio, quindi di un turismo “verde”, ambientale e compatibile con il proprio contesto. Una prospettiva futura straordinaria per un territorio che scommette anche sulle sue eccellenze e non mi riferisco soltanto al tartufo: diversi sono infatti gli allevatori di capi bovini che hanno trasferito l’azienda qui a Pietralunga. Stiamo inoltre cercando di restituire un ruolo importante anche a ciò che possediamo e che costituisce un elemento di forza; in questa logica, si inserisce il rilancio della struttura turistica di Candeleto”.

Qual è il problema nodale per una realtà come appunto quella di Pietralunga?

“Rimane sempre quello della mobilità, ma se parla con un cittadino del paese le dirà che il problema è quello della viabilità. E allora replico che, a gioco lungo, la caratteristica della nostra viabilità diverrà fonte di ricchezza, perché sarà il segreto del nostro sviluppo. Mi spiego meglio: la nostra viabilità deve essere quella che si concilia con lo sviluppo del turismo lento, purchè la strada sia in sicurezza. Alludo in particolare alla provinciale 201, la principale arteria di collegamento, ma ci metto anche le altre. Non abbiamo bisogno di una E45 che ci attraversi: i collegamenti veloci non sono poi alla base dello sviluppo di questo territorio. Siamo una comunità tranquilla, che ha registrato appena tre furti negli ultimi due anni. Spesso, anche una condizione di isolamento – o più defilata – riesce a produrre benefici”.

Questione energetica a livello nazionale. I fondi stanziati dal governo per fronteggiare il caro energia rischiano di tagliare le risorse destinate agli enti pubblici. E allora?

“Per ciò che riguarda la questione energetica, ci siamo già comportati da Comune virtuoso, adottando in questi anni una politica che ci ha permesso di far fronte a quanto accade nel resto d’Italia. Abbiamo investito sulla pubblica illuminazione e sull’efficientamento energetico su palazzi e impianti sportivi, nonchè introdotto il fotovoltaico nelle scuole, ricavando una forte riduzione nei costi. La biomassa che ci viene fornita dalla Forestale con materiale del territorio è a costo zero e permettetemi anche di ringraziare e di congratularmi con il personale degli uffici comunali, molto attento nella stipula dei contratti di energia. Relativamente ai trasferimenti agli enti pubblici, forse andrò controcorrente, ma siccome da tempo vivo la pubblica amministrazione dico che ho vissuto tempi peggiori: le risorse che gravitano per le pubbliche amministrazioni sono importanti e specie per gli investimenti sono significative. L’unico versante sul quale ho sofferto è stato il blocco delle assunzioni: nel 2019 mi sono ritrovato con appena quattro dipendenti comunali, adesso sono 12-13 e tutti ragazzi preparati e validi”.

Fra un anno e mezzo, terminerà il suo mandato di sindaco; lei – unico caso nel contesto dell’Alta Valle del Tevere – sta per completare la terza legislatura consecutiva. Cosa intende fare una volta che non sarà più primo cittadino?

“Mi piace fare politica e anche in questi tredici anni e mezzo che sono sindaco ho continuato a svolgere in parallelo la mia professione di avvocato. Se vi sono opportunità da poter cogliere, lo vedremo strada facendo, altrimenti nessun problema. La politica è una passione, non un mestiere!”.         

Redazione
© Riproduzione riservata
22/12/2022 10:33:31


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Intervista esclusiva al cantante aretino "Il Cile" all'anagrafe Lorenzo Cilembrini >>>

Mondo Politica: intervista ad Antonio Cominazzi assessore del Comune di Badia Tedalda >>>

Mondo Politica: intervista a Monica Marini consigliere comunale a Pieve Santo Stefano >>>

Mondo Politica: intervista a Mario Menichella assessore del Comune di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Gianluca Giogli consigliere comunale a Monterchi >>>

Mondo Politica: intervista ad Antonio Molinari consigliere comunale a Umbertide >>>

Mondo Politica: intervista a Ginevra Comanducci presidente del consiglio comunale di San Giustino >>>

Mondo Politica: intervista a Simone Gallai consigliere comunale a Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Gionata Gatticchi consigliere comunale a Città di Castello >>>

Mondo Politica: intervista a Mario Checcaglini consigliere comunale ad Anghiari >>>