Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Laura Chieli consigliere comunale a Sansepolcro

"Distretto sociosanitario della Valtiberina? Chiediamo medici e infermieri"

Print Friendly and PDF

È indubbiamente attiva come consigliere comunale, che vive la strana condizione di rappresentare Fratelli d’Italia assieme a “Sansepolcro Futura” fra gli scranni dell’opposizione, pur con il centrodestra in maggioranza. Le battaglie di Laura Chieli, che è stata anche candidato sindaco nell’ottobre del 2021 a Sansepolcro, sono note, a cominciare dalla sanità, che però non è il solo argomento di cui si occupa. Ricordiamo anche il fresco ruolo di assessore assegnatale in Provincia ad Arezzo dal presidente Alessandro Polcri.

Chieli, partiamo con il bilancio di previsione 2023: lei è l’unica consigliere ad essersi astenuta, ma non è mai uscita con una nota nella quale spiega il motivo. Perché?
“Non è sempre necessario uscire con una nota. È sufficiente riflettere sul significato politico dell’astensione, contestualizzandola. Mi spiego: un conto se si astiene un consigliere di maggioranza o uno della stragrande minoranza; ciò significherebbe che per un qualunque motivo si preferisce non assumere una posizione definita rispetto all’oggetto del dibattimento. Nel mio caso, che sono in rappresentanza di parte del centrodestra sugli scranni del centrosinistra, astenermi significa prendere le distanze da entrambi gli schieramenti: dalla maggioranza per quanto proposto e dalla stragrande minoranza per le motivazioni che apporta nel votare contro. L’astensione costituisce in questa situazione il valido strumento in supporto di chi, come me, vuole dissociarsi dalla posizione espressa da entrambi i gruppi più numerosi, senza cioè omologarsi all’opposizione di centrosinistra e senza appiattirsi su di un consenso alla maggioranza quando non ci riconosciamo come partito e come lista civica. Così è stato anche in occasione del bilancio previsionale, che è un documento programmatico con cui l’amministrazione autorizza le spese per l’anno successivo”.
Anche sull’emendamento relativo all’addizionale Irpef, presentato dal gruppo Pd-InComune. C’è chi in queste astensioni vede lenti segnali di avvicinamento alla maggioranza. Cosa replica?
“Mi ricollego a quanto appena detto in risposta alla prima domanda: quello che dovrebbe rilevarsi di veramente importante è che io, astenendomi, non ho votato a favore. Detto questo, chi ha seguito i vari consigli in presenza o a distanza sa bene quanto invece la motivazione apportata nella dichiarazione di voto circa l’aumento delle aliquote Irpef sia stata netta e circostanziata.
Non sono andata per il sottile quando ho ricostruito le azioni di un’amministrazione che si autodichiara di centrodestra e poi, in realtà, mette in atto misure che ne tradiscono lo stesso dna… dalla non approvazione della tassa di soggiorno da noi proposta al mancato stralcio delle cartelle esattoriali - di cui Matteo Salvini in campagna elettorale aveva fatto un personale cavallo di battaglia - fino, appunto, all’innalzamento delle aliquote Irpef, quando invece a Roma i nostri rappresentanti politici cercano di mettere a punto un piano di equità fiscale, per cui dovremmo arrivare a pagare tutti per pagare di meno.
È sempre Salvini ad aver dichiarato da molto tempo, giustamente, che l’evasione fiscale si combatte con la riduzione fiscale”.
La ricostituzione del distretto sociosanitario della Valtiberina è senza dubbio un fatto positivo, ma le preoccupazioni per il futuro dell’ospedale sono rimaste sempre le stesse?
“Fino a quando non vedremo ristabilirsi l’organico di medicina interna, per evidenziare il bubbone più purulento, non potremo dirci tranquilli. Nessuno.
Da parte di Fratelli d’Italia di Sansepolcro, l’impegno e l’attenzione sul fronte della sanità è continuo e instancabile, grazie anche al supporto del consigliere regionale Gabriele Veneri e ai nostri rappresentanti romani: in primis, il senatore Francesco Zaffini - presidente della Commissione Sanità al Senato - che ben due volte, su nostro invito, si è recato a Sansepolcro per affrontare le criticità del territorio legate appunto alla sanità e, nello specifico, al nostro ospedale. Certamente, ci troviamo a dover fare i conti con una Regione che in questi anni ha messo in atto politiche che, anziché combattere la condizione di precarietà e incertezza che purtroppo ammorba la questione sanitaria già a livello nazionale, l’hanno alimentata”.
Quando si è votato in dicembre per la Provincia ad Arezzo, era dalla parte di Silvia Chiassai, poi adesso è assessore con Alessandro Polcri in un contesto governativo che vede il centrodestra diviso. Si aspetta ora che il centrosinistra alzi le poste, dopo l’appoggio dato a Polcri?
“Ero e rimango dalla parte di un mandato consiliare di maggioranza che a me e agli altri consiglieri di centrodestra è stato conferito nel dicembre 2021.
Mandato che - per le solite anomalie all’italiana - si trova in disallineamento con i tempi delle presidenze: sia nella durata che nell’insediamento. Speriamo che quanto prima si riveda la nefasta legge Delrio che distrusse le Province: attualmente, esistono ben sei disegni di legge provenienti da forze politiche diverse affinché si ritorni alle elezioni dirette del presidente e del consiglio provinciale e perché si riassegni voce amministrativa a un’istituzione che rappresenta l’ente locale di riferimento e coordinamento più importante nell’asse Stato-territorio. Quanto al centrosinistra, non mi aspetto che alzi le poste: anzi, credo che sappiano bene quanto questo sarebbe nocivo per loro.
Penso piuttosto che il centrosinistra aretino in questo momento debba concentrare fortemente le proprie energie su come costruire una proposta spendibile”.

Redazione
© Riproduzione riservata
16/05/2023 09:48:11


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Fabrizio Matassi, da promessa dello sport ad affermato ortopedico >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" l'assessore della Provincia di Arezzo Laura Chieli >>>

Ferrer Vannetti, imprenditore all’avanguardia e presidente di successo >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" il presidente della Provincia di Arezzo Alessandro Polcri >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" il vice sindaco di Sansepolcro Riccardo Marzi >>>

Intervista esclusiva al cantante aretino "Il Cile" all'anagrafe Lorenzo Cilembrini >>>

Mondo Politica: intervista ad Antonio Cominazzi assessore del Comune di Badia Tedalda >>>

Mondo Politica: intervista a Monica Marini consigliere comunale a Pieve Santo Stefano >>>

Mondo Politica: intervista a Mario Menichella assessore del Comune di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Gianluca Giogli consigliere comunale a Monterchi >>>