Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Federico Cavalli assessore del comune di Pieve Santo Stefano

"L'unica cosa che interessa della Diga di Montedoglio é "vendere" l'acqua"

Print Friendly and PDF

Giovane ma oramai anche con un buon bagaglio di esperienza alle spalle. Consigliere comunale e di fatto anche assessore, perché Federico Cavalli – esponente di maggioranza – è titolare delle deleghe a bilancio e ambiente del Comune di Pieve Santo Stefano, con un lavoro da sbrigare che in questo ultimo anno non gli è di certo mancato.

Cavalli, come è l’attuale situazione di bilancio alla luce degli aumenti che vi sono stati?

“E’ leggermente migliorata, anche se non è più come nella fase antecedente alla guerra Russia-Ucraina. Sono aumentati i costi di tutte le materie prime, ma la situazione si è leggermente stabilizzata, pur rimanendo complessa. Abbiamo approvato il documento unico di programmazione (Dup) perché dallo scorso luglio le procedure di bilancio sono cambiate: adesso il Dup deve essere approvato in un momento antecedente all’approvazione del bilancio di previsione, sul quale contiamo di dare l’ok prima di Natale. La nostra è pertanto un’amministrazione solida, perché riesce ad approvare il bilancio prima della fine dell’anno: ciò permette di prendere impegni di spesa fin dal 1° gennaio senza operare per dodicesimi e in regime di esercizio provvisorio. Allo stesso tempo, nel 2024 vi saranno le elezioni comunali (che potrebbero limitare l’operatività), ma vi sono di mezzo i progetti, compresi quelli del Pnrr, che costituiscono una priorità per le tempistiche di rendicontazione”.

Da assessore all’ambiente, si potrà arrivare a una regolamentazione della diga di Montedoglio per evitare gli eccessivi svuotamenti e riempimenti che non giovano alla stabilità delle sponde?

“Proprio nei giorni scorsi, il sindaco Claudio Marcelli ha partecipato a una riunione assieme a Ente Acque Umbre Toscane e agli altri soggetti coinvolti nell’invaso. È stata redatta una bozza per la gestione del bacino artificiale, perché le criticità sono tante: non c’è ancora chiarezza sulla soglia minima da mantenere perché – a mio parere – manca un interesse vero nei confronti di questo argomento e dell’ambiente. L’unico interesse è quello di vendere l’acqua: per il resto, verso la cura delle briglie, le frane e i problemi dei piccoli ruscelli c’è un totale disinteresse e di materiale che si arena nella diga ce n’è tanto; lo abbiamo visto in estate, quando c’è meno acqua ed emergono i detriti che possono essere poi causa di alluvioni. L’ambiente viene sfruttato ma non curato”.

Sono maturi i tempi per un ingresso di Pieve Santo Stefano nell’Unione dei Comuni della Valtiberina Toscana?

“Diciamo che ancora stiamo aspettando. Stiamo aspettando che la situazione cambi un po’: quando saranno chiari il ruolo dell’Unione con i suoi compiti, le sue mansioni e soprattutto la distribuzione delle risorse sul territorio, allora prenderemo la decisione. L’Unione dei Comuni c’è: manca l’unità di visione fra i Comuni. Mi sembra, per esempio, che in Casentino questa prerogativa vi sia, nel senso che si ragioni effettivamente in una logica di Unione; qui invece mi sembra che prevalga la tendenza alla cura del proprio orticello. L’esempio lampante, che però non chiama in causa l’Unione dei Comuni, è quello della gestione del rifiuti: bisognerebbe fare più squadra, mentre ognuno va per conto proprio”.

Elezioni comunali della prossima primavera: squadra che vince non si tocca?

“Certamente! La continuità dovrà essere piena, perché vi sono da portare a compimento progetti già avviati e il Covid-19 ha rallentato l’attività, portando via energie, poi la guerra ha prodotto spese maggiori. Ciononostante, tutti i progetti debbono essere completati. L’amministrazione ha comunque dimostrato grande compattezza e solidità nella gestione del bilancio e dei progetti; vi potrà essere anche qualche uscita e qualche ingresso di singole persone, ma il nucleo portante rimarrà invariato e sono sicuro che anche chi non ricoprirà più incarichi sarà sempre a disposizione della squadra”.

Notizia tratta da tiscali.it
© Riproduzione riservata
22/11/2023 17:45:57


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Intervista esclusiva al cantante aretino "Il Cile" all'anagrafe Lorenzo Cilembrini >>>

Mondo Politica: intervista ad Antonio Cominazzi assessore del Comune di Badia Tedalda >>>

Mondo Politica: intervista a Monica Marini consigliere comunale a Pieve Santo Stefano >>>

Mondo Politica: intervista a Mario Menichella assessore del Comune di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Gianluca Giogli consigliere comunale a Monterchi >>>

Mondo Politica: intervista ad Antonio Molinari consigliere comunale a Umbertide >>>

Mondo Politica: intervista a Ginevra Comanducci presidente del consiglio comunale di San Giustino >>>

Mondo Politica: intervista a Simone Gallai consigliere comunale a Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Gionata Gatticchi consigliere comunale a Città di Castello >>>

Mondo Politica: intervista a Mario Checcaglini consigliere comunale ad Anghiari >>>