Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Mario Menichella assessore del Comune di Sansepolcro

"Al momento non ci sono problemi all'Ospedale della Valtiberina"

Print Friendly and PDF

Fra sanità, sociale e istruzione, lavoro in abbondanza per Mario Menichella, assessore del Comune di Sansepolcro. Con lui, affrontiamo la stretta attualità del momento relativa a Sansepolcro e alla Valtiberina in generale: le ultime settimane hanno portato più di una novità.

Assessore Menichella, com’è cambiata la situazione nel reparto di medicina all’Ospedale della Valtiberina?

 

“Penso che la domanda si riferisca al reparto di Medicina interna. Attualmente sono tre le unità mediche in organico e operative: da qualche settimana è rientrata in servizio la dottoressa Chiara Giulietti, terminato il suo congedo per malattia. È in servizio anche l’altra dottoressa, Giuliana Peruzzi. Lei ed il primario, la dottoressa Roberta Mastriforti, con spirito di abnegazione e professionalità, hanno garantito la continuazione del servizio, fondamentale per il nostro ospedale. La dottoressa Barbara Innocenti, dirigente dei nosocomi provinciali (Valdarno escluso), ha completato i turni con l’apporto del servizio in rete di altri medici. Il ricorso alla rete provinciale, che consente l’utilizzazione razionale di tutto il personale medico, da emergenziale si sta trasformando dappertutto in ordinario, data la generale carenza di medici che durerà per qualche anno. Si può dire, quindi, che la situazione è meno critica: consente una migliore continuità assistenziale e consentirà di lavorare per recuperare posti letto".

Le manifestazioni che ha intenzione di organizzare la Lega hanno allora un fondamento oppure no?

“Avere un pungolo da parte dei partiti o dei gruppi civici che compongono la maggioranza può servire, anche se il sottoscritto, insieme al Sindaco, è quotidianamente aggiornato e impegnato a denunciare alla Direzione Ausl tutte le situazioni di criticità. Mi preme ribadire che il nostro ospedale è vivo. Leggo talvolta notizie e commenti disfattisti. Possiamo vantarci, invece, di avere servizi ottimi, come la chirurgia, l’ortopedia, per fare gli esempi più evidenti. Ci sono, certo, criticità. In particolare è carente l’organico del Pronto soccorso e, per fortuna, nel nostro ospedale c’è una grande collaborazione tra Medicina Interna e Pronto Soccorso. Il problema è generalizzato. Da noi vengono pazienti anche da Città di Castello, dove il sovraffollamento è più pesante. Del resto, per quel che so, le iscrizioni alle scuole di specializzazione di emergenza-urgenza si sono rarefatte: quest’anno si sono ridotte a poche unità anche nei centri universitari più importanti. Si offrono, allora, compensi aggiuntivi per impedire la fuga dai Pronto Soccorso, si assumono gli specializzandi e si indirizzano a quel servizio professionisti di altre specialità. Non mancano i problemi anche per le politiche sociali, delegate all’Unione dei Comuni, che, comunque, esige una presenza continua del mio assessorato. A tale proposito sono soddisfatto di aver ottenuto uno stanziamento di 45.000 euro dal bilancio comunale, somma da trasferire all’Unione per il “fondo affitti”. Lo Stato ha sempre trasferito, per tale finalità, risorse consistenti. Nel 2023 esse sono mancate, avendo la legge finanziaria impiegato quelle risorse per sostenere famiglie e imprese nella gravissima emergenza del “caro bollette”. Pertanto l’Amministrazione comunale ha deciso di destinare, ai soli residenti in Sansepolcro che, con ISEE basso, risultino locatari in regola con i pagamenti, una somma che per importo sia quasi equivalente a quella degli anni passati. In tal modo si va incontro ai locatori e si evita che le procedure di sfratto continuino ad aumentare. Altri 30.000 euro sono stati trasferiti per i contributi per il pagamento della Tari. Non mancherà, infine, il sostegno per le utenze deboli (relative ad acqua, metano ed energia elettrica), ad integrazione di quanto già erogano Nuove Acque e Inps".

Cambiando argomento e parlando di scuola, con il nuovo istituto di istruzione secondaria superiore “Città di Sansepolcro” vi saranno vantaggi a lunga scadenza?

Nei giorni scorsi non abbiamo fatto mancare la solidarietà del Comune al Preside, a tutti gli operatori e agli studenti del liceo Giovagnoli. Stiamo valutando, inoltre, quale strada seguire per far rivedere la mappatura ministeriale che classifica Sansepolcro comune “intermedio” e Cortona “periferico”, ben lontana dalla realtà. Nello stesso tempo con la Conferenza Zonale dell’11 scorso ci siamo messi al sicuro che il Giovagnoli non venga accorpato a scuole di altri comuni. Con la fusione con il Liceo Città di Piero l’anno prossimo avremo un unico e nuovo istituto che nella denominazione “Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore (I.I.S.S.) Città di Sansepolcro” indicherà i diversi indirizzi. I genitori, quindi, sono rassicurati che potranno scegliere liberamente e optare per gli indirizzi professionali o artistici dell’attuale “Giovagnoli”. Se in questa spiacevole vicenda vogliamo vedere un aspetto positivo, osserviamo che le dimensioni del costituendo I.I.S.S. sono ideali dal punto di vista dei numeri, nel senso che garantiscono stabilità e un più facile ottenimento di finanziamenti. In futuro tutto dipenderà dalle iniziative per arricchire e articolare l’offerta formativa".

Con l’8 gennaio, situazione finalmente risolta alla scuola media “Buonarroti” dopo i problemi con l’impianto di riscaldamento?

“La situazione ora è sotto controllo: l’impianto funziona e, dicono i tecnici, dovrebbe continuare a funzionare. Per il triori interventi sono previsti sull’impianto attuale con lavori che. Durante la sospensione dell’attività scolastica, per le festività natalizie, verranno effettuati lavori di manutenzione ordinaria, come la ripulitura di tutti i termosifoni, e anche straordinaria, come l’aggiunta di ulteriori elementi all’impianto. I tecnici valuteranno anche l’opportunità di dotare la scuola di installazioni aggiuntive autonome. Abbiamo predisposto, infine, un “piano B”, adeguato anche dal punto di vista della sicurezza, che, nel malaugurato caso dovesse verificarsi uno spiacevole imprevisto, potremo comunque evitare la sospensione delle attività scolastiche".

 

Redazione
© Riproduzione riservata
20/12/2023 11:28:52


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Fabrizio Matassi, da promessa dello sport ad affermato ortopedico >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" l'assessore della Provincia di Arezzo Laura Chieli >>>

Ferrer Vannetti, imprenditore all’avanguardia e presidente di successo >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" il presidente della Provincia di Arezzo Alessandro Polcri >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" il vice sindaco di Sansepolcro Riccardo Marzi >>>

Intervista esclusiva al cantante aretino "Il Cile" all'anagrafe Lorenzo Cilembrini >>>

Mondo Politica: intervista ad Antonio Cominazzi assessore del Comune di Badia Tedalda >>>

Mondo Politica: intervista a Monica Marini consigliere comunale a Pieve Santo Stefano >>>

Mondo Politica: intervista a Mario Menichella assessore del Comune di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Gianluca Giogli consigliere comunale a Monterchi >>>