Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Davide Pazzaglia del coordinamento di Forza Italia a Città di Castello

"Auspichiamo che nel 2023 siano risolti i problemi della nostra ferrovia"

Print Friendly and PDF

È stato consigliere comunale e vicepresidente di assise a Città di Castello, sempre in quota Forza Italia, partito che già una ventina di anni fa lui stesso ha rappresentato sempre in consiglio. Davide Pazzaglia, che compirà 50 anni in agosto, è un insegnante non soltanto di scuola ma anche di tennis e in ambito politico fa parte del nuovo coordinamento tifernate di Forza Italia ufficializzato nei primi giorni dello scorso mese di settembre.

Pazzaglia, su cosa sta lavorando il gruppo che ha ridato una nuova organizzazione al partito?

“Il gruppo sta lavorando su diversi progetti, fra i quali uno dal titolo “Confidiamoci”, che ha come fine l’ascolto dei cittadini. Il territorio comunale è stato suddiviso in otto microaree, in modo da organizzare il lavoro e renderlo più capillare, poichè verranno registrate le varie problematiche emerse nelle diverse zone. I primi due incontri sono avvenuti, rimangono gli altri sei da definire prima di giungere a conclusione. Comunque, un nuovo progetto verrà reso noto entro la metà di febbraio, in merito al quale non do indicazioni precise in quanto sarà una bellissima ed interessantissima novità per la comunità. Altri progetti avranno come fine il ritorno in auge come presenza sul territorio, alla ricerca di un’unione e di una forza univoca che raduni tutto il centrodestra, al fine di correggere gli errori commessi nell’ultima tornata elettorale. È necessario il recupero di quella sintonia che superi le divisioni ormai da troppo tempo radicate nelle linee del centrodestra. Fare squadra porterebbe maggiori risultati anche in sede di consiglio comunale, in cui sarebbe necessario lavorare per fare critiche costruttive e non solamente distruttive”. 

Dopo poco più di un anno dal suo insediamento, su che cosa l’attuale amministrazione comunale stenta a decollare?

“Il progetto confidiamoci si muove nella direzione di ascolto dell’esigenza del cittadino e, una volta ultimati gli incontri con le varie aree, sarà stilata una sintesi di quelle che sono le criticità: sicuramente, l’amministrazione comunale dovrà focalizzare l’attenzione sulla valorizzazione del centro storico, sulla questione turismo in modo da incrementare l’afflusso, potenziando le infinite ricchezze della città e le attività produttive che vi orbitano intorno, intendendo quindi il settore industriale, agricolo e tutto il terziario che ha bisogno di nuove frontiere per potersi esprimere al meglio”. 

L’anno 2023 sarà quello nel quale potranno sbloccarsi vicende chiave, vedi le infrastrutture?

“Certamente, a Città di Castello l’infrastruttura più importante è la ferrovia, ormai da troppo tempo lasciata cadere in disuso: auspichiamo che il 2023 possa sbloccare tale nodo, restituendo un servizio importante per la comunità. La piastra logistica dovrà avere una sua connotazione e un suo sviluppo, venendo ed essere un punto di snodo funzionale per le imprese del nostro territorio”. 

Quale reale peso occupa, a suo parere, Forza Italia nella compagine del governo nazionale?

“In questo governo di centrodestra, senz’altro Forza Italia può svolgere un ruolo determinante, data la sua natura liberale ed europeista, anche come collante tra il governo italiano e la compagine europea. Forza Italia, nella coalizione, porta i suoi principi fondanti rappresentando i valori liberali, cristiani, europeisti, atlantisti e garantisti. Sicuramente, il ministro Antonio Tajani – vista la sua esperienza e la sua capacità - porterà la nostra nazione ad essere di nuovo attore protagonista nello scenario europeo. Il gruppo di Forza Italia si è ricostituito, puntando molto su una compagine giovane, che ha portato sicuramente un innesto propositivo e progettuale”.

Redazione
© Riproduzione riservata
10/01/2023 10:27:14


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Ferrer Vannetti, imprenditore all’avanguardia e presidente di successo >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" il presidente della Provincia di Arezzo Alessandro Polcri >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" il vice sindaco di Sansepolcro Riccardo Marzi >>>

Intervista esclusiva al cantante aretino "Il Cile" all'anagrafe Lorenzo Cilembrini >>>

Mondo Politica: intervista ad Antonio Cominazzi assessore del Comune di Badia Tedalda >>>

Mondo Politica: intervista a Monica Marini consigliere comunale a Pieve Santo Stefano >>>

Mondo Politica: intervista a Mario Menichella assessore del Comune di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Gianluca Giogli consigliere comunale a Monterchi >>>

Mondo Politica: intervista ad Antonio Molinari consigliere comunale a Umbertide >>>

Mondo Politica: intervista a Ginevra Comanducci presidente del consiglio comunale di San Giustino >>>